Ciak…Azione!

Era ormai un bel po’ che avevo in cantiere questo intervento, lo avevo concepito all’annuncio di Dante’s Inferno, maturato con l’uscita europea di Fragile Dreams su Wii, e ho deciso di pubblicarlo ora dopo aver visto l’ultimo Set di immagini dedicate all’imminente Castlevania: Lords of Shadow.

“Dove vorrà andare a parare?” vi starete domandando, visto che apparentemente sono stati citati tre titoli Random. Invece no, perchè ciò che accomuna l’emulo poco fantasioso di God of War, l’ultimo GDR di Namco, e la mia amta castlevania è…L’azione!

Mi spiego Meglio:

Il mondo video ludico, come il mondo in generale, è soggetto alle mode. E’ un dato di fatto. Per chi come me ha iniziato a muovere i primi passi negli anni 90 nel Mooshroom Kingdom, si ricorderà anche che esistevano una MAREA di giochi che non facevano altro che riproporre, con minime variazioni sul tema, ciò che Mario (ma anche Sonic), faceva già da metà degli 80.

Fast forward, Giorni nostri:

in un 2010 ormai saturo di giochi del calibro di Bayonetta, Darksiders, God of war III, Dante’s Inferno, il nuovo Prince of Persia, e un’altra vagonata di titoli minori, cosa vedo? Un final Fantasy XIII con un sistema di combattimento più improntato all’azione e linearità, un Fragile Dreams bocciato dalla critica per i combattimenti non profondi, e il mio amato Castlevania declassato all’ennesimo clone di Kratos and co, con un protagonista di dubbio gusto.

E’ sul serio questa la linea che vogliamo che prenda il mercato? E’ questa la strada che aveva in mente Capcom quando nel 2003 ha serializzato Devil May Cry? E’ giusto che brand storici come Final Fantasy, in futuro diventeranno sempre più Action e meno GDR? O che Castlevania abbandoni la complessità strutturale del castello di Dracula in favore di un picchiaduro a scorrimento più sfrenato?

E’ giusto che le vendite di Fragile Dreams non permetteranno mai di sviluppare un seguito, solo perchè non offre un sistema di combattimento d’avanguardia? E invece premiare a livello di critica e di mercato, il misero lavoro di copia incolla di Dante’s Inferno?

Ai posteri, e a voi lettori, l’ardua sentenza

3 Risposte to “Ciak…Azione!”

  1. Wise Yuri Says:

    purtroppo ormai siti e rivisti (anche quelli non ovviamente di parte) sono pagati per dare 9 a monnezze planetarie, basta che rientrino nella moda vigente.
    (ho visto, ad esempio, ho visto dappertutto applaudire Fallout 3 , l’ ho preso usato, giocato due ore, e rivenduto poco dopo, mai giocato roba più amorfa, derivativa, insulsa, e noiosa, evviva il non poter fare un cazzo per miglia e miglia di una Washington D.C. post-nucleare enorme ma vuota fino allo schifo)
    Mi ricordo che nel 2003, o giù di lì, c’ era la moda del “eroe/guerriero oscuro”, di solito abbinata a quella del free-roaming stile GTA, uno degli esempi maggiori fu Jak 2, ma anche Prince Of Persia, e molti altri.
    Per quanto mi dia fastidio, noi videogiocatori “di nicchia” , o qualunque titolo tu voglia usare, non contiamo una mazza, non facciamo voce in capitolo, al contrario del pecorame che va sempre a cercare i nomi famosi, o la roba ritenuta “in”.

  2. Celebandùne Gwathelen Says:

    Guarda, come tu stesso hai detto, il copia incolla c’è sempre stato, e ci sono sempre stati capolavori che il pubblico non ha apprezzato perchè non permettevano di fare ciò che all’epoca era “in”.

    ICO snobbato perchè lineare, quando andavano forte i giochi in stile GTA3.
    Lufia snobbato perchè non si capiva bene che cos’era, e per lo più, non aveva Final Fantasy nel nome.
    N64 snobbato perchè non era piratabile.
    Shenmue snobbato perchè troppo free-roaming, quando il concetto ancora era troppo giovane.

    La storia è piena di esempi del genere. Il fatto che il gioco X non riceverà un seguito oggi, poi, non vuol dire non ne riceverà mai. Vedi la moda di oggi (che, in un certo senso, spero continui) di fare remake o porting di grandi cult del passato (Chrono Trigger, Resident Evil Rebirth, Final Fantasy IV) o addirittura di dare seguiti a serie di due decadi fa (Mega Man 9/10, Sonic the Hedgehog 4). Se il trend prosegue, e lo spero, ritengo che non sia improbabile vedere, in un futuro vicino o remoto roba come Shenmue 3, Sonic Adventure 3, Baldur’s Gate 3, e così via.
    Sempre sperando, ovviamente, che non siano sequel stupidi e commerciali, ma credo che gente ci pensi due volte prima di commettere simili cagate.

    Comunque sia, no, l’andazzo del mercato non deve essere questo, anche se lo è sempre stato. E’ ovvio che noi, che ci considero in un certo senso l’èlite dei gamer, vogliamo roba che ci stimoli la mente, come è anche vero che al gamer medio basta avere l’ultima edizione di PES, *il suo gioco preferito+1* e, oggigiorno, qualche contenuto scaricabile demenziale e/o filo-pornografico per il gioco “in” di turno. (E questi ce li scarichiamo pure noi😉 )

    Qui, purtroppo, è il mercato interno che deve cambiare…e serve davvero una grande spinta per fare che ciò avvenga…

  3. Dunther Says:

    Sono in parte d’accordo con te Wani.
    In parte perché i tre giochi da tre citati sono:
    1) Dante’s Inferno, una copiatura (nemmeno troppo riuscita) di God of War, che la critica non ha propriamente acclamato uniformemente.
    2) Fragile Dreams, un RPG che è stato criticato per i combattimenti non profondi e ripetitivi. Non penso sia colpa dell’attenzione spostatasi più sull’azione che sul resto, ma di chi ha prodotto il gioco, che avrebbe magari dovuto realizzare meglio (o omettere) tale sezioni di gioco. Fortunatamente comunque, l’ho visto consigliato spesso nonostante tutto, per atmosfera e trama.
    3) Castlevania: Lords of Shadow, di cui non sappiamo ancora molto. Non sono trapelate molte info, ma sembra che le maggiori fonti di ispirazione siano i primi Castlevania. Non sappiamo ancora se sarà della stessa pasta di GoW, ma niente mi impedisce di pensare che la formula di Castlevania mischiata con combattimenti hack’n’slash non funzioni! Del resto potrebbe ancora esserci esplorazione libera e power up disseminati in giro. E se da una parte l’idea di usare la “Combat Cross” come arma al posto della classica frusta, dall’altra qualsiasi cosa possa funzionare male in questo videogame non mi sconvolgerà, del resto è già fuori dalla timeline ufficiale😀 (o forse l’inizio di un’altra timeline in quanto reboot totale).

    Insomma sono 3 giochi molto diversi, e per quanto l’azione ormai faccia da padrona in quest’epoca (con i risultati che possiamo vedere), alla fine ci sono ancora le ben gradite eccezioni di tanto in tanto, vedi Silent Hill Shattered Memories per esempio, o Heavy Rain…

    PS: Final Fantasy è una saga ormai più che morta😀 dedicati ad altre serie se vuoi JRPG classici…o accetta i nuovi “Final Fantasy”😄 .


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: