Prevenire meglio che curare? Non sempre…

Scusate l’intromissione prepotente sulle pagine che di solito sono piene di discussioni riguardo anime, manga, videogames e simili, ma qui c’è qualcosa che, come all’epoca l’articolo di Dunther sui gruppi “falsati” di FaceBook, mi ha colto con altrettanta prepotenza, e la notizia va diffusa.

Premetto che ho letto l’articolo che cito e basta, quindi chiunque abbia più informazioni di me, si faccia vivo. Vogliamo capirci tutti quanti.

Di cosa parlo? Della sovrattassa su ogni dispositivo che contenga memoria! Ebbene, sì, avete letto bene. MP3, PC, Fotocamere, tutti questi aggegi presto costeranno un bel gruzzolo in più solo perchè contengono memorie riscrivibili.

Leggete qui:

“La tassa è entrata in vigore il 23 marzo scorso per effetto del decreto Bondi. Il provvedimento prevede che sul prezzo di vendita di tutti i dispositivi dotati di una memoria (computer, mp3, smartphone, ecc) sia prelevata una somma a favore della Siae, l’ente pubblico che ha il compito di tutelare e retribuire il diritto d’autore.

Questo prelievo rappresenta il “compenso” forfettario per il fatto che l’utente può usare quelle tecnologie per riprodurre musica o video (anche regolarmente acquistati) per uso personale (la cosiddetta “copia privata“).

Una sovrattassa che ha indotto molte aziende di prodotti tecnologici a ritoccare i listini. Per esempio la Apple, l’azienda più cool del momento, ha aumentato tutti i prezzi: l’iPod classic da 160 gb e balzato a 247 euro (dai 229), lo shuffle da 2 gb è più caro del 10%. In media il ritocco è stato dai 3 ai 18 euro. Questa tassa, definita come equo compenso, è una specie di risarcimento preventivo per le possibili violazioni del diritto d’autore che i prodotti dotati di memoria sono in grado di realizzare.
Contro il provvedimento sia le associazioni dei consumatori sia quelle dei produttori informatici hanno presentato ricorso al Tar del Lazio, sostenendo l’illegittimità della misura. Altroconsumo ha avviato un’azione all’Unione europea per violazione delle norme sugli aiuti di Stato.”

[fonte: Virgilio.it]

Ora, non per tirare fuori le solite robe à là, “Italia: paese di ladri” o “Italia: paese pieno di leggi inutili”, insomma, non mischiamo capre con cavoli, non discutiamo la politica in generale, ma solo qusta legge e…ma ci rendiamo conto a che punto siamo arrivati? So che c’è crisi, e devono trovare soldi da qualche parte…ma è questo il modo?

Vedetela così; è come se ciascuno di noi dovrebbe pagare 50€ sulla patente, perchè potrebbe EVENTUALMENTE violare il codice stradale. O come se ciascuno di noi dovrebbe pagare 5€ in più sulle bombolette spray perchè potrebbe EVENTUALMENTE riempire la città di graffiti in luoghi non autorizzati. O pagare 2€ all’ingresso in libreria perchè potrebbe EVENTUALMENTE rubare un libro.

Ma siamo impazziti?!? Qui, per punire le persone che vanno contro la legge, fanno pagare le persone che rigano dritto? Chiariamo: uno che vende giochi per X-Box 360 falsi, il PC con 1TB di dati lo ha da tempo, e i DVD falsi li vende comunque; i 18, 20, ma anche 30€ di sovrattassa che potrebbe dover pagare per un secondo HDD, insomma, li riguadagna in una serata piena di bimbi mocciosi davanti al suo stand in centro storico. Ma l’onesto cittadino?

So che la pirateria è un grosso problema di tutto ciò che riguarda l’informatica di oggi, dalla musica, ai film, ai giochi, a programmi di ogni sorta, e sarei ipocrita (nonchè bugiardo) se dicessi che per le mie mani non siano mai passati prodotti piratati, ma qui stiamo esagerando. Sono convinto che se i controlli fossero di più di quelli che sono adesso (che sono quasi nulli, per lo meno dalle mie parti) il problema si risolverebbe (almeno in parte)! Invece il governo (pigrone!) passa all’eccesso opposto, ovvero quello di punire tutti, indiscriminatamente. Per un reato che non è neanche detto che commette. Ci sono un sacco di persone oneste che davvero quello che hanno su PC lo comprano. O fanno affidamento unicamente su materiale open source. O su youtube. E così via. C’è davvero bisogno di questa sovrattassa?

Popolo di internet, che dite?

PS. Chiedo scusa a Wanicola per aver messo in secondo piano il suo articolo, pardon. Leggetelo! 😉

3 Risposte to “Prevenire meglio che curare? Non sempre…”

  1. wanicola Says:

    Questa lotta contro la pirateria sta raggiungendo livelli di barzelletta sempre maggiori.
    Un’altra è quella che ora i giochi PC per essere giocati hanno bisogno di una connessione internet costante (Ubisoft) o nintendo che ha messo al bando le R4.
    Non dico che si estinguerebbe, però se abbassassero i prezzi di questi accidenti i diritti d’autore, sarebbe già un gran passo.
    20 fottuti Euro per permettere a Vasco di comprarsi la coca non li vale un CD. Soprattutto per una cosa che è stata fatta in studio e va a morire li (discorso diverso invece di pagare il biglietto per vedersi un live dove effettivamente il cantante fa così).
    Ma sto discorso o si può ampliare a videogames, film e qualsiasi cosa per cui è stata fatta sta nuova legge.
    E leggete l’articolo su Gurren Lagann.
    Prima che tassino anche quello.
    P.S.: Cele mi serve una nuova categoria per gli anime, te lo scrissi su MSN!thanks

    • Celebandùne Gwathelen Says:

      Guarda, il problema non sono tanto i diritti d’autore, il problema è il guadagno irragionevole che vogliono fare sui loro giochi. Su PC i giochi costano meno e scendono di prezzo prima non solo per i diritti d’autore!
      E poi, dai, un DVD/Cd ormai costa meno di 50€ent, non vedo proprio da dove escono i 70€ di Heavy Rain e soci.

  2. Dunther Says:

    La notizia mi lascia completamente indifferente, ormai sono abituato a vedere le cose andare solo a peggiorare; sinceramente mi avrebbe sorpreso qualcosa di positivo 😀
    Del resto questo è un paese orrendo, non ci vivrei mai di mia volontà…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: