The Weakly Hobbyt #2

The Weakly Hobbyt #2

Salve e benvenuti alla rubrica a cadenza settimanale del Checkpoint Cafè, scritta con il modus operandi “due/tre quarti di testa is megl che uan”. Cercheremo di parlarvi, settimana dopo settimana, di cinema, videogames, musica, telefilm, libri, anime, manga, e tutte le cacchiate che riusciamo a trovare, fornendovi le opinioni dei baristi del Cafè. Enjoy. ^^

Sommario

 

– Vi Presento I Nostri

Lost – Prima Stagione (Attenzione: SPOILERS)

-Resistance: Fall Of Man

Samael

– Nintendo 3DS

 

“Ti Presento I Miei”, terza parte (A cura di Wise Yuri)

 

 

Fresca per voi dalla sala cinematografica, eccovi la mia impressione di “Vi presento i nostri“, seguito di “Ti Presento I Miei” e Mi Presenti I Tuoi?”, con Ben Stiller, Robert De Niro, Owen Wilson, Jessica Alba, Harvey Keitel, ed altri. Ho detto seguito, ed è vero, ma in realtà è godibilissimo anche senza aver visto i precedenti, faccio testo io stesso, mai visti più di 5-10 minuti dei precedenti. Gaylord “Greg” Fotter (Ben Stiller) e sua moglie Pam (Teri Polo) hanno due gemelli, e Jack Byrnes (Robert De Niro), il suocero cardiopatico di Greg fissato con la genealogia, comunica al capofamiglia Fotter  che ha scelto lui come il prossimo patriarca della famiglia, e Greg si prepara a coprire tale ruolo. Ma il suocero è tutt’ altro che facile da gestire, e cerca sempre di comandare e gestire tutto….

Devo ammettere che è stato meglio di quanto mi aspettassi, è una commedia divertente con Ben Stiller e Owen Wilson, ha la solita dose un pochino più alta del dovuto di gag scatologiche o goffe, ormai tipica del cinema americano, ma la maggior parte dell’ humour è di buona fattura, assurdo ma divertente. De Niro è fantastico nel ruolo del patriarca che cerca di passare lo scettro senza però volerci rinunciare del tutto, Owen Wilson fornisce il suo tipico ruolo da completamente fuso, e ci riesce bene, e al contempo Ben Stiller interpreta bene quello col cervello più saldato nel cranio del duo. Jessica Alba interpreta una rappresentante farmaceutica un pò oca, e l’ interpretazione seppur buona, mi è sembrata un pizzico forzata, ma nulla di più.  In una scala da 1 a 10 direi un 7.5.

Ha alcune parti eccessivamente prevedibili, ma l’ humour è buono, i personaggi sono divertenti, e non ha momenti lenti o scene tirate per le lunghe col solo motivo di allungare la minestra. Non male nel complesso.

Isola ululì, naufrago ululà (A cura di Celebandùne Gwathelen)

Parliamo un pò di Lost: si, è un argomento vecchio e la serie in raltà è già finita, bla bla bla, visto che di telefilm qui non se ne sta proprio parlando, e io ritengo che Lost sia il miglior telefilm che ho mai visto, curato in maniera quasi maniacale e intrigante in quasi ogni sua puntata!

Mi Focalizzerò su una manciata di puntate alla volta, partendo dalla prima fino ad arrivare alla sesta serie, quindi seguiranno inevitabilmente spoiler a riguardo; se ancora non avete visto Lost, fatelo, e poi leggete questa parte del Weakly Hobbyt! =)

Pilota (Parte 1 & 2): La doppia puntata iniziale di Lost è girata in maniera a dir poco spettacolare. Vediamo gli occhi di uno dei protagonisti ad un tratto aprirsi e vederlo steso nella giungla, ansimante. Ecco Jack, medico chirurgo, che si sveglia in un canneto dopo lo schianto e dopo venir svegliato da un Labrador che passa accanto a lui e dopo alcuni momenti di sbigottimento, corre verso la spiaggia dove regna il caos. Ci sono ancora tutti i pezzi dell’aereo schiantato in giro, addirittura un motore che ancora gira, e il panico si diffonde. Jack salva passeggeri a destra e a manca e mano mano veniamo introdotto ai personaggi principali della storia: Boone, un giovane imprenditore e assistente bagnino, che tenta di rianimare Rose, una donna sulla cinquantina che “ha perso” il marito nello schianto (metto tra virgolette, perchè lei è convinto sia ancora vivo), Claire, una ragaza in cinta, Hurley, il “ciccione” del gruppo, in realtà un gran fifone, Sawyer, americano spaccone che pensa solo a se stesso e depreda l’aereo come meglio riesce, Sayid, ex-soldato della guerra del Golfo, dal lato degli Irachesi, e tecnico provetto, Kate, donna tutto fare sempre pronta all’avventura, Shannon, biondona viziata che invece di aiutare, si prende il sole sulla spiaggia dell’isola, Jin e Sun, due coreani che si isolano dagli altri, Charlie, rock-star con problemi di droga e Michael e il suo figlio di 10 anni Walt.

Lost - Pilota, Parte 1

Jack (sinistra) e Hurley (destra) aiutano Claire a fuggire dall'aereo

Si, il cast è immenso, ma lo si impara a conoscere abbastanza in fretta e a trovare in fretta le proprie antipatie e simpatie. La puntata pilota tratta gli eventi subito dopo lo schianto, e quindi il soccorso dei sopravvissuti da parte di Jack, il primo incontro tra Jack e Kate in cui lei assiste lui nel ricucire una ferita derivata dallo schianto, la prima notte sulla spiaggia, in cui sentono qualcosa nella giungla che spezza gli alberi come se fossero stuzzicadenti, l’avventura di Jack, Kate e Charlie nella giungla in cerca del pilota dell’aere e di un trasmettitore, per segnalare ai soccorritori la loro posizione e la sventurata morte del pilota a causa del “mostro” di poc’anzi. Inoltre seguiamo Walt cercare il suo cane Vincent nella giungla dove trova delle manette, nel campo si scatena una lotta quando Sawyer accusa Sayid di essere il prigioniero, Sayid poi si mette ed aggiusta la radiotrasmittente riportata indietro da Jack e con Sawyer, Shannon, Boone, Kate e Charlie scalano qualche montagna per trasmettere un segnale di soccorso. Jack è constretto a rimanere all’accampamento per occuparsi di un passeggero ferito con un pezzo di metallo nel petto. Il gruppo di Sawyer e Sayid viene attaccato da un Orso Polare, che Sawyer uccide con una pistola, che dice di aver preso da un U.S. Marshall, Kate si appropria della pistola e poi da la pistola a Sayid e le munizioni a Sawyer. Arrivati sulla montagna non riescono a mandare un segnale perchè un secondo lo blocca; è di una Francese che dice che è sola sull’isola adesso e tutti gli altri sono morti. Il segnale viene trasmesso così da 16 anni. Charlie, proeccupato, dice “Ragazzi…dove siamo?”

Lost - Pilota, Parte 2

(Da sinistra verso Destra) Shannon, Charlie, Sayid, Boone, Kate e Sawyer osservano l'Orso Polare appena ucciso

Volevo scrivere anche delle prossime due puntate, ma forse è meglio fermarsi qui, visto quanto ho già scritto. Rimango impressionato di quanto Lost sia capace di incollarmi alla sedia anche adesso, a distanza di anni dalla messa in onda delle prime puntate e anche dopo che conosco il finale della serie! E’ incredibile non pensare alla cura riproposta nel concepimento di ogni singolo episodio e di quanto gli attori siano stati bravi nell’interpretare i loro ruoli dall’inizio. Se ne vogliamo parlare, scrivete che spoilertate di Lost e poi buttatevi nei commenti! =)

Back To Black (A cura di Wise Yuri)

I Samael, un gruppo svizzero partito come gruppo black metal e che ha poi ha modificato le sue sonorità inserendo elementi elettronici senza perdere la carica e l’ ispirazione, ha rilasciato l’ anno scorso un singolo, Antigod, che seguirà l’ album Lux Mundi, la cui data di rilascio è ancora ignota, comunque presumo uscirà entro l’ anno corrente.

Volevo approfittare del rilascio di questo singolo (tra l’ altro non male davvero) per parlare un pò della band e della direzione che sta prendendo con questi due ultimi album. Se non siete familiari con la band e siete interessati vi consiglio i seguenti album: Ceremony Of The Opposites, Passage, Eternal, Reign Of Light, Solar Soul.

I due album a cui mi riferivo prima sono Above, uscito nel 2009, e il prossimo, Lux Mundi: dopo aver sperimentato con successo sonorità black metal abbinate ad un uso particolare di strumenti elettronici, sonorità che trovano, almeno per me, la migliore espressione in Reign Of Light, la band è tornata alle loro origini black.

Sinceramente non mi è piaciuto molto questo cambio di rotta, capisco che molti dei loro fan siano quelli che si sono fatti con gli esordi black, sia gli album più rozzi che quelli più rifiniti, ma personalmente credo che ci voglia molta cura nel fare questo genere, altrimenti fai un casino senza senso con una produzione infima. Il suono di questo genere deve essere un pò crudo di suo, ma c’è differenza tra un suono black/death e una pessima produzione, roba da perderci le orecchie. E Above, pur avendo una buona produzione, non mi è piaciuto, non capisco perchè tornare a fare “robaccia” con testi incomprensibili dopo album dai suoni e testi stupendi e ben lontani dal tipico industrial metal (tecnicamente lo sarebbero, ma sono molto differenti, per dirne una, dai Rammstein). Boh,  sicuramente sono pronto a dare una chance a questo nuovo album, ma se siamo sui livelli di Above, allora perderò molto interesse nella band.

 

FPS d’ esordio Insomniac (A cura di Wise Yuri)

Resistance: Fall Of Man. Qualcuno potrebbe dire che arrivo in ritardo a parlare di questo gioco, ma di quel qualcuno, come dicevano i francesi, me ne batto. Non è esattamente fresco, lo ammetto, ma ho avuto modo di provarlo solo ora che ho tirato su una PS3. Non mentirò: mi è piaciuto. Continuando a “non mentire”, devo però ammettere che non rivoluziona assolutamente niente nel genere e a tratti è un pò anonimo. non offre niente di nuovo, ma quello che offre è fatto bene e diverte, non sono un divora FPS, ma vista anche la abbondante offerta sul mercato, non stento a dubitare che ormai sia ampiamente superato. La campagna mi ha intrattenuto e spinto ad arrivare fino alla fine, il che dice qualcosa per me, ma non riesco a scrollarmi di dosso l’ impressione che l’ Insomniac abbia giocato fin troppo sul sicuro. Poteva essere migliore, ma è un buon FPS, almeno per un fruitore casuale del genere come me.

Avrei voluto darvi un’ opinione sull’ online, ma ormai non ci gioca più nessuno, vi ricordo che è un gioco del 2007, indi c’ è poco da meravigliarsi se non c’è un’ anima sui server. Vabbeh, pazienza.  C’è ormai da un pò un seguito, Resistance 2, ed è stato annunciato il 3, gli darò un’ occhiata (al secondo) se avrò modo e soldo.

Il 3D nelle vostre mani (A cura di Celebandùne Gwathelen)

Ultimo Argomento di Oggi: Il Nintendo 3DS!

Ne parliamo perchè finalmente sono state annunciate novità concernenti il lancio Europeo del primo hardware in grado di riprodurre immagini tridimensionali in maniera nativa e senza ausilio di occhialini 3D.

Subito le notizie: la data da segnare è il 25 Marzo 2011 (si, 5 giorni dopo il mio 25esimo Compleanno, grazie Nintendo!) e il costo sarà di 250€. Si, più di un Wii. Sarà disponibile nelle colorazioni nero e azzurro e al lancio saranno disponibili questi giochi (in grassetto i titoli Nintendo):

  • Asphalt 3D
  • Bust-A-Move Universe
  • Combat of Giants: Dinosaurs 3D
  • Crush 3D
  • Dead or Alive Dimensions
  • Dual Pen Sports
  • LEGO Star Wars III: The Clone Wars
  • Madden NFL Football
  • Nintendogs + Cats
  • Pilotwings Resort
  • Pro Evolution Soccer 2011 3D
  • Rabbids Travel in Time
  • Rayman 3D
  • Resident Evil: The Mercenaries 3D
  • Ridge Racer 3D
  • Samurai Warriors Chronicles
  • Shin Megami Tensei: Devil Survivor Overclocked
  • Super Monkey Ball 3D
  • Super Street Fighter IV 3D Edition
  • The Sims 3
  • Thor: God of Thunder
  • Tom Clancy’s Ghost Recon Shadow Wars
  • Tom Clancy’s Splinter Cell 3D

Inoltre sarà possibile scaricare sul proprio 3DS tutti i DSiWare disponibili sul mercato e verrannà resa disponibile una libreria simile alla Virtual Console (Virtual Handheld? Virtual Portable Console?) da cui scaricare giochi per GameBoy, GameBoy Color e GameBoy Advance. Non si sa ancora quanto costeranno questi giochi scaricabili, mentre i giochi fisici dovrebbere avere prezzi intorno ai 40-50#, a dipendenza del gioco.La batteria dovrebbe durare tra le 3 e le 5 ore con l’effetto 3D al massimo, con lo stesso disattivato intorno alle 8 ore, e con anche il WiFi disattivato ancora di più. Il tempo di carica, così dice Nintendo, dovrebbe essere intorno alle 3 ore e mezza.

Pilotwings Resort

Pilotwings Resort è uno dei pochi titoli Nintendo presenti al lancio

Passiamo ai miei pareri:

1) Costa forse un pò troppo, più di una 360 base, più di un Wii, ma se consideriamo che è una console portatile, ha il 3D incorporato, è potente quasi quanto un Wii, a sentire quello che dice la Nintendo almeno, e contiene giroscopi nonchè retrocompatibilità con i giochi DS, WiFi, un sistema di avatar e una fotocamera 3D credo il prezzo sia più che giusto.

2) La durata della batteria mi lascia un pò pensieroso. Solo 3/5 ore? Capisco che è un sistema potente e il 3D consuma un bel pò, dovendo visualizzare costantemente 2 immagini su schermo, ma questa durata è un pò poca. La PSP è stata snobbata da tanti per una durata simile, e lo stesso potrebbe accadere con il 3DS. Su questo aspetto va lavorato, speriamo che l’inevitabile 3DS Lite migliori questo problema.

3) I giochi; molti mi lasciano perplessi, e tra tutti questi in lista non ne vedo uno che possa portarmi a prendere il 3DS al lancio. Con la presenza del remake di Zelda-Ocarina of Time sarei stato venduto, ma così gli unici che, dal nome, mi dicono qualcosa sono Pilotwings Resort, Super Street Fighter IV e forse Shin Megami Tensei e Resident Evil. Anche se stesso tra questi, SSF4 sembra un port del gioco per X360 e PC, Resident Evil ha solo la parte mercenari di RE4/5, e non vedo come questo possano meritare 40€. Alcune sono trasposizioni di film al cinema, altri remake di giochi non 3D portati in 3D. Sarò contento di sbagliarmi, ma ora come ora la vedo così.

I Vostri pareri?

5 Risposte to “The Weakly Hobbyt #2”

  1. Dunther Says:

    – “Ti Presento I Miei”, terza parte

    Mhm, interessante. Sai, è davvero parecchio che non guardo una classica commedia americana, potrei farci un pensierino nel caso dovessi aver voglia di ridere.

    – Isola ululì, naufrago ululà

    Uff con sto Lost, di questo passo finirò per vederlo anche io. Fortuna che esistono gli anime a tenermi lontano dai telefilm 😛 .

    – Back To Black

    Oh, li conosco, anche se molto poco. Ho giusto un paio di pezzi, scoperti per puro caso, e nessuno appartenente al black metal “puro” di cui parli. Mi piacciono comunque, dovrò approfondirli prima o poi; ma piuttosto che andare di album interi mi limiterò alle tracce più gettonate, almeno all’inizio.

    – FPS d’ esordio Insomniac

    Mhm, conosco vagamente; so che la critica ne ha parlato bene. L’unico episodio che ho avuto occasione di vedere in azione è quello per PSP, a cui giocava mio padre, ma mai provato con le mie mani.

    – Il 3D nelle vostre mani

    1) Che io sappia il prezzo definitivo per l’Europa non è stato annunciato, ma suppongo che in Italia sarà almeno 250€, già. Forse un po’ altino, ma si tratta di un buon investimento, calerà sicuramente col tempo.
    2) Non mi sembra così grave, 3/5 ore non sono poi così poche (e si parla della durata minima). Che il modello successivo risolva o no, è probabile che usciranno delle batterie non ufficiali migliori, com’è per il DS.
    3) Se parli dei giochi di lancio ok, di certo non c’è il classico megagiocone di lancio, che io credevo sarebbe stato Kid Icarus. Non sottovalutare troppo comunque DoA, Nintendogs (se è fatto bene quanto il precedente allora è un buon gioco, per quanto non lo ricomprerei col senno di poi), Resident Evil (anche a me frega poco della modalità mercenari, ma ciò non toglie che potrebbe essere fatta veramente bene, essendo anche in multiplayer), Super Monkey Ball (mai giocato un episodio, ma in generale dicono sia divertente) e SSF4 (cazzo fosse un port della versione 360/PS3 sarebbe già un miracolo).
    In ogni caso, ne devono arrivare molti altri, quindi per quanto possa essere un lancio debole, sono sicuro che recupererà presto. Del resto, l’importanza di comprare una console al day-one non l’ho mai afferrata.

    • Celebandùne Gwathelen Says:

      Lost vedilo! Fidati! 😉

      Per “Ti presento i Miei”, se mi dici che gli altri due valgono la pena essere visti, potrei pensarci! 😉

      Per il 3DS:
      1) Ovvio, però è alto comunque, bisogna vedere a quanto mettono la NGP! 😉
      2) 3/5 ore è poco. Ovvio che usciranno migliorie, ma 3/5 ore è poco.
      3) Si, parlavo dei giochi di lancio, e sinceramente, no, DoA non mi stimola (ho giocato 1, 2, 3, DoAX e la serie non mi ha preso, amen), Nintendogs è bello, ma non fa per me, RE non mi stimola, vediamo se l’articolo su NRU cambia sta cosa, Super Monkey Ball meh, SSF4 lo gioco su PC/X360 a sto punto, tanto vale.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: