Black Mass – L’Ultimo Gangster [RECENSIONE]

Black Mass L'Ultimo Gangster

Johnny Depp è tornato, e stavolta ha appeso le scarpe da pagliaccio al chiodo.
Mi piace molto Johnny Depp come attore, ma dire che non ha subito un typecasting atroce sarebbe pura menzogna, tanto che se negli ultimi anni lo vedevate nei poster o trailer, sapevate già che tipo di personaggio faceva. E per quanto fosse simpatica la locandina di Mordecai, chi lo andò a vedere non…. uscì carezzandosi il baffo, per dirla così.

Black Mass sembra determinato a farvi dimenticare di Depp come caricatura di caricatura di personaggi caricaturali, se non altro. Basato su veri eventi, il film racconta in flashback la vita di uno dei criminali più efferati ed intoccabili di sempre, James Bulger – detto Jimmy -, che durante gli anni 70 ed ottanta stipulò un accordo con l’FBI per fare loro da informatore ed aiutare ad eliminare la mafia italiana (per un po’ di storia, prima dell’arrivo di cosa nostra erano gli irlandesi a comandare la criminalità organizzata in america), che rendeva Jimmy e la sua gang dei criminali intoccabili e che anche per questo riuscirono ad avere il controllo dei vari “business”, tra estorsione, prostituzione, racket e via dicendo. Di fatto questo piccolo criminale irlandese riesce ad espandersi ben fuori dall’area di Bouston, e solo anni dopo la verità verrà alla luce, costringendolo ad una fuga durata decenni.

black mass dinner

Il film ci racconta la storia di Jimmy Bulger, dei suoi gregari e delle persone a lui vicino, narrata in maniera postuma dai suoi soci per evitare ergastoli ed altre condanne. Il personaggio di Johnny Depp è un manipolatore, un freddo capo banda che non esita a sbarazzarsi di chiunque non sembri totalmente fedele alla gang, a sfruttare le sue amicizie e relazioni personali per ottenere quello che vuole, capace di interpretare gesti piccoli come mancanza di rispetto o fiducia verso lui e per questo minacciare ferocemente in maniera diretta od indiretta la persona. “Jimmy” inizia come un gangster con qualche sorta di morale, di codice di onore, ma le tragedie della vita lo colpiscono e lo rendono ancora più brutale ed efferato, un completo psicopatico nascosto nelle spoglie di un uomo all’apparenza normale ma dall’aura inquietante.

Ovviamente non è cast “all Johhny Depp”, il resto del cast è ottimo a dir poco, tra Benedict Cumberpatch nei panni del senatore fratello di Jimmy, Joel Edgerton nell’agente dell’FBI che è cresciuto con Jimmy e propone questa alleanza, Kevin Bacon, anche Rory Cocharne nei panni di un gregario di Whitey, tra altri.
Ma è difficile non parlare di Johnny Depp e del suo personaggio, perchè è un personaggio magnetico, inquietante, davvero inquietante, lontano dal tipo di gangster con un lato “ammirabile” o carismatico in senso positivo, apprezzabile: basta uno sguardo in quei gelidi, vitrei occhi, ed un’occhiata alla figura innaturalmente calma e composta di Bulger per capire che non è una persona con cui scherzare, una capace di spararti in testa o strangolarti violentemente con freddezza.

black mass james whitey bulger

Il contropasso di raccontare in dettaglio la storia di James “Whitey” Bulger consiste nel fatto che la città di Bouston ed i personaggi secondari sono messi al margine, sono satelliti al personaggio di Johnny, e la scelta narrativa rende il ritmo un po’ altalenante, senza parlare di scene pesanti e brutali, sì efficaci, ma che servono a ribadire quello che lo spettatore già sa su Bulger, ancor più considerato che è il centro ed origine di tutti gli eventi. Non necessariamente enormi difetti, ma il film poteva aspirare ad essere ancora meglio, vista la incredibile storia dietro.

É un buon (se non ottimo) gangster movie, nulla di superlativo ma in un certo senso la performance di Depp vale da sola il biglietto, specialmente se apprezzate l’attore, e come “bonus” c’è un gangster movie di buona fattura e con un’ottimo cast. Consigliato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: