Ave, Cesare! [RECENSIONE]

Hail, Ceasar! locandina

FINALMENTE! Il nuovo film dei fratelli Coen, che finalmente ho visto pure io.

E lo aspettavo fiducioso, mi piacciono molto i Coen, in primis per Il Grande Lewsboski che rimane tutt’ora uno dei miei film preferiti, senza nulla togliere agli altri, e forse sono uno dei pochi a cui è genuinamente piaciuto A Serious Man, che mi ricordo non fu preso benissimo. Ma avanti, verso nuovi film con George Clooney!

Questa nuova fatica di Joel ed Ethan Coel è appunto Ave, Cesare!, ed a livello di pura trama, è alquanto semplice, visto che racconta una giornata tipo nella vita di Eddie Mannix, un cosiddetto“fixer”, cioè un faccendiere di uno studio cinematografico che appunto sistema i vari ed innumerevoli problemi che sorgono negli ultimi anni della cosiddetta Golden Age Hollywoodiana (ciè gli anni 50) e di fatto dirige baracca e burattini, dal badare alle bizze degli attori ad accordarsi con distributori, coordinare riprese e scusarsi se ci sono ritardi con il girato. Di sicuro non mancano imprevisti, problemi e contrattempi in questo ambiente.

Ci sono un sacco di sottotrame che finiscono per collidere – anche marginalmente – con quella principale che riguarda la star del film fittizio “Hail, Ceasar!” (Ave, Cesare!, appunto), Baird Whitlock (George Clooney), la quale viene rapita a fine di ricatto da un gruppo di tovarisch, per così dire. E come potreste immaginare, vediamo anche diverse proiezioni di pellicole finte nel film che omaggiano le produzione dell’epoca, tra cui anche un musical di marinai o danze acquatiche di nuotatrici e sirene, che sono genuinamente godibili anche presi fuori contesto e messi su alla perfezione con passi di danza ottimi, e questo da uno che non ha mai stravisto per i musical.

Ave Cesare marinaio, marinaio

Come potreste immaginarvi da una commedia dei Coen, è intelligente, scritta in maniera brillante e cosa più importante, è molto divertente, anche se l’humour non è sempre ovvio in quanto (come tipico per il loro stile) a volte è nei dettagli e non sparatovi in faccia. Se avete visto altri film dei Coen in cui nessuno viene passato nel tritalegna od ucciso con l’aria compressa, è ragionevole dire che sapete cosa aspettarvi. I personaggi sono divertenti, buffi, ed il cast è fantastico, George Clooney ovviamente spicca subito all’occhio, ma anche Alden Ehrenreich era stupendo nei panni questo attore preso letteralmente dai mandriani anche a livello di parlantina, e bravo a fare solo western… visto che non c’è quasi nulla da dire se non qualche parola.

Anche se non come prendere la scena del sottomarino (ed è tutto quello che dirò per la mia politica di zero spoiler), che è molto ridicola e non mi sarei sorpreso troppo se si fosse scoperto che era tutto un set filmico, ma no, succede veramente nella realtà del film. Non è neanche particolarmente divertente, c’è e basta. Boh.

La forza del film è che Ave, Cesare! non è solo un meraviglioso e scintillante tributo al cinema della Hollywood dei tempi che furono (i 50’s), ma anche e soprattutto una pugnalata vellutata alla stessa industria dei sogni, quella in cui artisti versano il loro sangue e dedizione per creare opere e non è detto che vengano compensati, quella delle contraddizioni come attori dalla vita sregolata la cui immagine è creata per ispirare valori consoni alla morale, e il film cattura perfettamente come i germi della decadenza già allora fossero nell’industria.

ave cesare! Baird "Clooney" Whitman

Fantastica imitazione di Vulvia.🙂

La cosa importante è il tono faceto con cui il film dei Coen celebra e denigra per poi celebrare nuovamente l’industria (pur con diversi caveat), ritraendola nel suo momento di imperiale gloria prima del suo decadere, senza mai essere ampolloso ed anzi con una certa ironia nel fatto che la critica sia fatta in una cornice alquanto tipica, con tanto di narratore in voice over che narra le peripezie di Mannix e degli altri con fare appunto cinematografico.

Quello che voglio dire è che i fratelli Coen sono in gran forma, ed Ave, Cesare! ne è la brillante prova. Fantastico davvero!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: