One Piece: Grand Adventure PS2 [RECENSIONE]

One piece grand adventure logo

Nel caso non fosse ancora chiaro, sono intenzionato a recensire pressapoco ogni videogame di One Piece uscito in europa, perchè se stessi pure a guardate le release giapponesi (come One Piece: Super Grand Battle X!, uscito per Nintendo 3DS due anni fa, il quale ormai non credo vedrà una release estera) spenderei un capitale a recuperare tutto, non che certi titoli pure portati nella vecchia europa non siano rari e costosi.

Ed uno di questi è appunto l’argomento di oggi, ovvero One Piece: Grand Adventure, un seguito di One Piece: Grand Battle, uscito per Gamecube e Playstation 2 e che giocai al tempo parecchio su Gamecube, a dir la verità, ma complice anche una poca diffusione del titolo, non giocai mai ad Adventure fino a poco tempo fa, in un fortuito acquisto su amazon.

Come il precedessore, Grand Adventure è un picchiaduro 1 vs 1, un clone di Power Stone per essere precisi (altro esempio: Godzilla Destroy All Monsters Melee! per Gamecube), e nel caso non abbiate mai giocato ad un titolo di questa dimenticata serie Capcom, essenzialmente è un picchiaduro molto arcade che sfrutta un semplice sistema di combo e sull’usare i vari oggetti trovati nell’arena 3D esplorabile a piacimento per far male al nemico, anche usando elementi delle varie arene come colonne distrutte.

E quando intendo molto semplice, beh, dico sul serio, con relativamente poche combo da imparare, e con gli input per gli attacchi pressapoco identici per ogni personaggio, che non aiuta a farvi sentire di stare controllando qualcuno di diverso, ma il combat system non è totalmente da buttare, visto che ci sono super attacchi, prese, attacchi unici, mosse a lungo raggio specifiche per il personaggio, ed altre cose come le tecniche segrete che se connesse attivano una sequenza in cui dovete scegliere se dare l’attributo “Potenza”, “tecnica” e “Saggezza” al colpo, con un rapporto “sasso carta forbici” tra loro, e se vincete questa sequenza l’attacco prosegue in un lunga sequenza spettacolare in cui il vostro personaggio fa grossi danni al nemico. Per qualche motivo potete vincere lo scontro anche se scegliete lo stesso attributo dell’avversario, ed in questo caso vince chi ha iniziato la sequenza.

one piece grand adventure ps2 battle

ma siccome avete anche un preponderante uso degli oggetti stile Power Stone, capirete che molte di queste cose potreste anche dimenticarvele e comunque non è il picchiaduro più equilibrato di sempre. Diavolo, anche senza giocare una sola partita in multi contro un giocatore umano (cosa che non ho potuto fare per questa recensione, purtroppo), spesso l’IA stessa abuse tattiche cheap che onestamente vedrei un giocatore inesperto e stronzo usare a iosa.

Ed inoltre è pressapoco identico a Grand Battle per PS2, nel senso che non hanno cambiato quasi nulla di essenziale nel combat system, solo replicato qui con più personaggi, arene ed alcune minori differenze come i personaggi di supporto evocabili.

La maggiore novità è nella titolare modalità, l’Adventure Mode, che è quella principale e risulta “essenziale” perchè dovete necessariamente farla per sbloccare dei personaggi, che può essere fastidioso se volete solo giocare e mazzuolarvi con gli amici, ma da un senso a giocare le modalità ed è meglio di darvi tutto subito, i picchiaduro beneficiano in generale di uno story mode o qualcosa da fare oltre a mazzuolarvi in versus con amici vicini o lontani.

Questa è uno story mode in cui ripercorrete la storia di One Piece dagli albori fino all’arco narrativo di Skypiea, ma raccontata in maniera frettolosa, un po’ alla buona visto che è tutto trattato senza attenzione ai dettagli (con alcune eccezioni) od al canone (davvero, se siete fan di One Piece noterete delle robe allucinanti, come Kuina, e dirò solo questo), e con l’adattamento americano di Fox4Kids, con personaggi come Smoker chiamato qui Chaser e Ace diventato Trace perchè… perchè censure Fox4Kids, gli stessi che hanno modificato pesantemente roba come Yu-Gi-Oh inventando interi plot point di sana pianta.

one piece grand adventure adventure mode

Potete giocare con alcuni personaggi oltre a Luffy in Adventure Mode, ma vanno sbloccati e lo stesso story mode di Luffy la prima volta si conclude con la sconfitta di Crocodile ad Alabasta, ma dopo può proseguire fino allo scontro con Eneru. Ma non vi aspettate granchè dagli story mode degli altri personaggi, che sono fuori canone e francamente sembrano assemblati più per darvi qualcosa da giocare in single player, visto che una volta finito quello di Luffy, essenzialmente avete visto già tutto, ed anche quello di Luffy non è gran cosa. A meno certe lotte barbone in cui il gioco vi mette fin troppi personaggi contro attornati da nemici normali che vi sparano da lontano con pistole, davvero frustranti e cheap.

Sul serio, alcune lotte come contro Shanks sono più difficili e quasi impossibili se non eliminate subito i personaggi di supporto che a volte vengono in 3 tutti assieme nell’arena, ed alcuni sono il vero problema visto che fanno un danno assurdo e sono più una minaccia del vostro avversario principale, il che non è buon design, ovviamente.

Questo story mode offre battaglie contro singoli avversari (con un solo round per battaglia, al contrario del normale combattimento in versus) o dei nemici normali, a volte con condizioni speciali e bonus da soddisfare per ottenere degli oggetti speciali, alleati o collezionabili, e vi muovete tra punti della mappa con la nave, quindi niente navigazione libera per i mari, ancora ha da esistere un titolo di One Piece in stile gdr … che non faccia ribrezzo e che vi permette di comandare la nave liberamente stile Black Flag. *sigh*

Essenzialmente ci sono battaglie secondarie dette Rumble Battle in cui affrontate diversi avversari minori sulla mappa, mini-giochi come “rompi più casse entro tot tempo” e lotte contro personaggi, singole o più, queste essenziali per proseguire nella storia (alcune delle quali diventano accessibili dopo aver visitato un’isola, cioè dopo aver visto qualche scambio di dialoghi), e non c’è molto altro a livello di progressione sulla mappa di gioco, a parte in alcuni frangenti (pochissimi, davvero) che vi vedono tornare in aree precedenti per accedere ad isole prima inaccessibili, ma in generale basta fare tutte le missioni principali di una zona per poter accedere alla successiva.

one piece grand adventure ps2 minigame

Ci sono elementi gdr leggeri, nel senso che vincendo battaglie ottenete esperienza, aggiungete personaggi a quelli usabili nello story mode in questione (o sbloccate personaggi di supporto) e potenziate una o più statistiche e salendo di livello sbloccate ulteriori attacchi per il personaggio. Tutto qua.

La modalità Grand Battle è quella principale per le sfide in multigiocatore o contro la cpu, con opzioni per un versus rapido, con diverse regole ed opzioni, una modalità arena, un allenamento, oltre al torneo e il poter giocare i mini-game sbloccati nello story mode. Non molto da dire, se volete darvele e basta questa è l’attrattiva principale.

Forse sarebbe stato meglio non forzarvi a giocare la modalità Avventura per sbloccare diversa roba qua, o magari bastava fare meglio lo story mode, perchè davvero non è che sia molto più che una serie di battaglie messe assieme in un certo ordine, con personaggi da combattere che spesso si ripetono ed in generale non molto per rendere questa modalità più interessante e meno lì per darvi qualcosa da fare anche in single player.

E può risultare frustrante dover rifare certi story mode visto che per sbloccare alcuni personaggi o story mode per alcuni personaggi i metodi sono ottusi e senza una guida non capirete perchè non l’avete ancora sbloccato, ed anche una volta scoperto c’è molto grinding o pezzi da rigiocare (per sbloccare la storia di Smoker dovete avere ogni tesoro soddisfacendo ogni condizione bonus in ogni stage e poi sconfiggere Eneru nella campagna di Luffy, eccheccazzo).

In totale ci sono 24 personaggi giocabili, e diversi personaggi od veicoli di supporto evocabili, ed in Grand Battle potete decidere se usare i dati dei personaggi potenziati in story mode od inserire i personaggi custom di altri giocatori via password, se per qualsiasi motivo non trovate il combat system sufficiente sbilanciato.

Le immagini con il roster completo che sono riuscito a trovare purtroppo erano troppo sgranate, sorry.

Le immagini con il roster completo che sono riuscito a trovare purtroppo erano troppo sgranate, sorry.

C’è anche una collezione di carte, che ottenete vincendo partite in modalità Arena, cioè un Survival mode, essenzialmente, solo con un numero preciso di lotte da superare e la possibilità di scegliere un avversario più difficile o normale come prossimo sfidante. E con carte intendo che sono una spudorata pubblicità al TCG di One Piece che sicuramente era in vendita al tempo.

….Capitalism, ho!

Tecnicamente è pressoche identico a Grand Battle, con uno stile dei personaggi “deformed”(non chibi, almeno non totalmente) e con un gradevole cel shading, è un buon o perlomeno decente titolo per PS2 a questo riguardo. Non un fan del pessimo dubbing americano, però, o degli atroci cambi di nome per alcuni personaggi. Voglio dire, sul serio Portogas D. Trace? XD

La musica è sorprendemente meno dimenticabile del previsto, anche se è un po’ ripetitiva ed alcune tracce sono un po’ ridicole. Meglio dei voice over che sono tali solo durante le cutscene principali, visto che spesso vi limitate a sentire i grugniti e vari versi ed esclamazioni a sottofondo dei dialoghi testuali.

Però devo dire che è al limite dell’espansione deluxe, visto che molte arene ritornano quasi identiche da Grand Battle, me le ricordo bene, ed anche i personaggi sono più o meno gli stessi. Non mi lamento troppo perchè non possiedo più Grand Battle, ma se l’avessi dovuto recensire al tempo, non avrei incitato a pagare 50 euro per una versione espansa ma non troppo.

Commento Finale

One Piece Grand Adventure è una rarità di cui francamente potete anche fare a meno se non siete fan abbastanza convinti di One Piece o collezionisti (od entrambi).

Non è un brutto gioco, ma tolta la licenza è un po’ difficile consigliarlo, sia perchè è un picchiaduro stile Power Stone 1 vs 1 non molto ben bilanciato, che può risultare in frustranti versus se il vostro amico/fratello/lepidottero decide di abusare le due/tre mosse barbone che sicuramente troverà rapidamente, visto il combat system semplificato tipico di questi picchiaduro anime.

one piece grand adventure arlong special

Ed anche se migliorate ed imparate a punire il vostro avversario per abusare di colpi bassi, il tutto non ha molta profondità effettiva da rendere Grand Adventure un passatempo di lunga durata. Certo, c’è uno story mode che offre qualcosa (come un leggerissimo elemento gdr) e vi terrà impegnato per un discreto numero di ore, ed è commendabile dare qualcosa a livello di single player, ma d’altro canto lo story mode è una serie più o meno lineare di battaglie con qualche mini-gioco infilato nel mezzo, con notevoli picchi di difficoltà, una certa ripetitività ed è mandatorio spenderci molto tempo per sbloccare personaggi nella modalità versus.

E francamente se avete ancora One Piece: Grand Battle, potete anche fare a meno di ricercare questo, visto che Grand Adventure è lo stesso gioco con alcune modifiche ed aggiunte minori, oltre ad uno story mode un pò fatto alla buona. Senza nulla dire del fatto che questi giochi per qualsiasi motivo usano l’adattamento americano di Fox4Kids, con esilaranti censure come Smoker che diventa “Chaser” ed Ace “Trace”. XD

E specialmente con l’esistenza di J Stars Victory + e Burning Blood uscito qualche giorno fa, risulta difficile consigliarvi di andare all’avventura su siti di e-commerce e recuperare questo senza aprire una vena al vostro portafoglio.

Ok, ma solo per i fan di One Piece con soldi o fortuna che potrebbero pagarsi direttamente la visita a Raftel.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: