The Witch (2015) [RECENSIONE] | Hexcellent

The Witch 2015 locandina

Un altro film horror tenuto in altissima considerazione, di cui sentii parlare benissimo, ma oltre a sapere che vinse il premio per la migliore regia drammatica al Sundance Film Festival del 2015, ho preferito tenermi volontariamente all’oscuro il più possibile sul film, per una migliore recensione non viziata da altri pareri positivi o negativi.

Quindi andiamo con la premessa.

..è quello che vorrei dire, ma voglio consigliarvi di andarlo a vedere in orari “scomodi” per ridurre il rischio di incontrare quelle persone. Sì, specialmente i fan dei film horror sapranno bene come sia quasi inevitabile beccare quella specie di spettatori, i commedianti falliti del circolo ARCI sottocasa, quelli che devono fare una battuta ogni cazzo di secondo, perchè altrimenti non sanno come reagire a…. qualsiasi cosa. Ci sono i cazzoni al cinema (senza parlare di eventuali fellatio improvvisate), ma in anni d’esperienza posso confermare che è molto più facile trovare questi coglioni a vedere film horror che in qualsiasi altro genere.

é un po’ difficile cercare di mantenere la concentrazione quando una manica di scimmie con il senso dell’umorismo di un bambino di 3 anni è dietro di te, e posso capirlo quando è un filmaccio, un b-movie, una cazzata (voglio dire, adoro Mistery Science Theather 3000), ma immagino sia chiedere troppo a gente che non saprebbe di aver visto qualcosa di buono neanche se gli tirassero il DVD del film in faccia. C’è un motivo per cui molti se gli guardano a casa, vista la “fauna”.

Fine di questo sfogo superfluo (scusate), parliamo di The Witch.

1630. New England. Una famiglia di pellegrini – e devoti cristiani – viene sconvolta ed incomincia ad implodere su sé stessa, a sgretolarsi quando il loro quinto figlio, neonato, svanisce misteriosamente ed il raccolto incomincia ad andare male, in una spirale di eventi nefasti che la famiglia attribuisce al diavolo…

The Witch 2015 screenshot

Non c’è molto altro da sapere sulla storia senza andare in territorio spoiler, solo che la famiglia è esiliata dalla comunità ad inizio film per motivi religiosi mai spiegati del tutto (inizialmente pensavo fosse il figlio neonato il problema, ma comunque non importa moltissimo in questo caso), e che la vita in quel posto desolato in cui sono insediati è dura. Davvero dura.

The Witch è un film che certamente non ha fretta, perchè sa come costruire un atmosfera, si prende il suo tempo per immergervi in quella situazione ed in quel tempo con doviziosa cura dei dettagli, con costumi e dettagli davvero accurati, il che è ammirabile ma potrebbe essere un filo pesante sentire la famiglia parlare continuamente di Dio, del diavolo, del peccato e di religione, della vergogna sul sesso (che è una tematica portante del film) sebbene abbia senso visto l’epoca in cui si svolge ed il modo in cui il film approccia il tema. Non è un film che preferisce risultare più “digeribile” al pubblico al costo di sacrificare la fedeltà di costumi e periodo, il che apprezzo ma potrà risultare un po’ pesante ad altri per questo.

La trama di per sé è più semplice di quanto possa sembrare, ma non è una cosa negativa, visto che fino ai minuti finali non sapete esattamente che strada prenderà il tutto (tipo se c’è il “twist” del sogno o dell’allucinazione mentale) e c’è da dire che c’è moltissimo dramma nel film, quasi più degli elementi horror, ma la recitazione è ottima, ed i personaggi risultano ben caratterizzati, sebbene sia difficile non stare in ansia od averli in “odio” per un difetto (nel senso debolezze del carattere scritto per il personaggio), o comunque temere che qualcosa di orribile stia per colpire la famiglia.

Cè un senso di fragilità e disperazione che avvolge tutto in quella zona dispersa tra i boschi, con credenze popolari a terrorizzare la gente e dominare il loro immaginario (non a caso la copertina originale ha la dicitura “A New England Folktale”), e stringe nelle sue spire la famiglia, che progressivamente degenera in un turbinio di tragedie e follia religiosa che gli consuma.

Dicevo, nonostante la notevola quantità di tempo presa dal film per sviluppare la ottima parte drammatica ed i personaggi, É un film horror, con un’atmosfera oppressiva e inquietante, diverse scene inquietanti o disturbanti, ma uno che non corre per darvi un jumpscare di 7°a categoria o buttarvi urli altissimi a caso, piuttosto uno che offre visuali e scene disgustose o inquietanti in una semi-oscurità che amplifica l’effetto, perchè non siete sicurissimi fin da subito se quello che vedete è quello che pensate che sia, il che è un altro “trucco semplice” che così semplice da fare non è. The Witch ha anche cose schifose, ma in maniera appropiata al periodo, ha un approccio vecchio stile all’horror, uno oggi poco apprezzato. Ed il finale (alquanto allegorico) è molto bello, secondo me.

The Witch 2015 praying

Il maggiore difetto è nel pacing non sempre perfetto, anche se non è un film lungo, anzi, appena sopra la soglia standard dei 90 minuti, comunque meglio del “non succede niente” scritto da vari utenti di Coming Soon, che immagino volessero qualcosa di più cazzone che avrebbero criticato perchè “è troppo stupido” comunque. Ah, internet.

The Witch è un ottimo film horror che potrebbe non piacervi subito, ma merita un briciolo della vostra pazienza, ed un briciolo di cervello per capire i temi che ribollono sotto l’apparentemente banale trama. A meno che non siate quel tipo di gente che va a vedere al cinema roba come “Attack Of The Killer Tomatoes” e se ne esce stizzita commentando come sia stupido. Anzi no, andate a vedere questo comunque, è un film che merita qualche soldo in più, anche se viene da tasche di cazzoni o con il cervello nello sfintere.🙂

Una Risposta to “The Witch (2015) [RECENSIONE] | Hexcellent”

  1. Miscel-O-Rama #2 | Checkpoint Café Says:

    […] The Witch (2015) [RECENSIONE] | Hexcellent […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: