Saw II: Flesh and Blood X360 [RECENSIONE] | False Trap

Saw II Flesh and Blood x360 locandina

Il primo videogame di Saw fu a sorpresa un titolo decente, cosa non comune per un titolo su licenza chiaramente pensato e rilasciato per cavalcare la popolarità del franchise di Saw al tempo sulla bocca di tutti. Ma a prescindere ci sarebbe stato un seguito, tale Saw II: Flesh And Blood, rilasciato nel 2010 per coincidere con l’uscita nelle sale di Saw 7-Il Capitolo Finale, che per molto è stato l’ultimo film della serie.

GAME TIME, AGAIN

La trama di Flesh & Blood prende luogo tra Saw e Saw II (come il primo gioco), e vi mette di Michael Tapp, figlio di David Tapp (personaggio importante del primo film e protagonista di Saw: The Videogame), che cerca indizi sulla misteriosa morte del padre e finisce nel gioco dell’Enigmista anche lui. La storia non è particolarmente ben scritta, ma è ok, è accettabile per uno spin-off videoludico e se non altro come il primo c’è una cura a far collimare le storie ed i personaggi e dare un tono non dissimile dalla serie di film, non è una cinica commercialata (non del tutto), non vi sembra di giocare qualcosa con una “skin” di Saw.

A livello di gameplay, Flesh And Blood è molto simile al suo precedessore, come potreste immaginarvi, un gioco d’avventura/azione (avrei detto survival horror ma non posso usare questo termine per questo gioco, vi spiegherò dopo il perchè) con forte enfasi sulla risoluzione di puzzle ed enigmi mortali progettati dall’Enigmista, che però offrono sempre una soluzione, la salvezza, se rapidi, intelligenti e con un volere d’acciaio per superare le situazioni in cui verrete messi.

Saw II Flesh and Blood a familiar trap.jpg

Una cosa che hanno cambiato è il sistema di combattimento, o meglio, hanno totalmente rimosso il sistema di combattimento e di trappole usabile sui nemici. Perchè? Ma per implementare un combat system interamente via QTE, ed infilare QTE in generale ovunque, ed a più riprese, che sia per evitare le numerose porte con trappole che vi uccidono in un colpo se le fallite (vi stuferete di queste, sicuramente visto quando sono abusate) che per evitare ostacoli o saltare burroni, se c’è un qualsiasi pretesto per inserire pigri QTE che non aggiungono nulla ed a volte servono da surrogato a qualcosa che mi sarebbe piaciuto giocare.

Voglio dire, anche solo lo strisciare in cunicoli non può fare a meno di farvi premere i dorsali ripetutamente per strisciare, ed anche il camminare su travi è la stessa cosa. Voglio dire, perchè avere gameplay quando puoi averne un’”incredibile imitazione”?

WHY ACTUAL GAMEPLAY WHEN YOU CAN QTE

A proposito di surrogato, sopra parlavo del combat system ridotto qui a dei QTE, ed è vero. Quando un nemico vi approccia, dovete premere il pulsante che appare per attaccare o difendere/schivare, che consiste nel premere X quando siete nella parte colorata della barra, e se il gioco non è troppo schizzinoso ve l’accetterà (a volte avevo preso il segmento colorato ma comunque non ha schivato il colpo). Potete raccogliere armi lasciate cadere dai nemici ma averne una significa solo poter rendere questi… scontri (chiamamogli così per comodità) più corti, altrimenti queste servono per aprirsi la strada rompendo certi ostacoli o muri.

Inoltre, sono state rimosse in toto le trappole, che nel primo titolo potevate creare con materiali trovati e servivano in quanto il vostro combattimento melee era debole, e quindi conveniva sfruttare queste per avere la meglio… od usare un exploit del sistema per facilitarvi tremendamente il tutto. Ora non c’è più quel problema che di fatto rompeva il combat system, ma è come tagliarvi la gamba dopo un punto di zanzara pruriginoso per evitare di dovervi grattare lì: forse stavate meglio con la gamba.

Saw II Flesh and Blood qte up the arse

É eccitante come pensate: cioè no. 

 

Per qualche cagione potete ancora chiudere delle porte che hanno il chiavistello, ma non ce n’è motivo, visto che i nemici (pazzi o figli di puttana a caso con armi, per lo più) arriveranno a voi dal nulla, mentre nel primo giravano attorno spesso a due, dandovi motivo per cercare di evitare gli scontri diretti e chiudere le porte, una cosa chiamata stealth (o “game design” se per quello). A meno che non vogliate contare le nuove sezioni in cui qualcuno vi spara e dovete proseguire ripandovi dietro piloni e coperture simili quando smette di sparare come “stealth”.

Questo inoltre rende meno utile il dover cercare oggetti in scaffali e similia, perchè a parte gli spray di pronto soccorso ed i componenti vari necessari per sbloccare porte od attivare generatori che dovete trovare per proseguire, non c’è molto di extra che troverete, giusto degli attrezzi per scassinare e aprire teche con armi dentro, ma anche le vostre mani nude basteranno il più delle volte.

SAME OLD STUFF, WORSE

Le cose che funzionano sono semplicemente riprese dal precedente titolo (che a sua volta prendeva le idee dai film), dalla meccanica di superfici con pezzi di vetro che vi feriscono se ci correte sopra, al giubbotto-collare con pallettoni esplosivi che vi avverte quando state per andare dove non dovreste, funzionalità non è usata moltissimo, solo in alcuni punti suona per indicarvi che se non tornate indietro morirete sul posto, ma generalmente non limita l’esplorazione e la ricerca/risoluzione di collezionabili ed enigmi opzionali, il che forse è meglio.

Anche a livello di puzzle è stato fatto un passo indietro, o meglio, ce ne sono comunque alcuni buoni che richiedono il modificare la visuale per rivelare numeri od indizi, e quelle opzionali per le bambole Billy sono tosti, ma in generale vi stuferete alla lunga dei soliti mini-giochi “connetti i circuiti” visto che se dovete aprire una porta, il 60 % delle volte dovete farlo collegando circuiti, e cambia poco se via via dovete collegare più circuiti di colori diversi a più generatori, diventerete degli esperti da quanti ne farete.

Saw II Flesh and Blood the hotliners

Se mi sto ripetendo è perchè è lo stesso problema che avevo con il primo videogame di Saw, e qui rimane, identico, anzi, ancora più imperdonabile quando uno degli enigmi è Memory, è “accoppia le figure nascoste sotto le caselle”, seriamente, e non è mica usato solo una volta, ovvio, e diventa sempre più frustrante che impegnativo più è re-iterato, almeno mettici un sudoku nel mezzo, John.

Che poi è strano vedere queste bassezze quando in generale i puzzle veri e proprio non sono male (anche se alcuni possono risultare frustranti perchè non ben spiegati e con limite di tempo), ma ma alla lunga vi stuferete di dover ravanare in armadietti per trovare chiodi che vi servono per aprire porte, di ravanare in cessi pieni di siringhe per le chiavi (altra roba già vista nel primo) non mi aspettavo di dover ammettere che avrei volentieri fatto a meno di molti “puzzle”, in un videogame su Saw.

THE FILLER TRIAL

Ancora più che nel primo, questo un problema perchè anche quando ha delle buone idee, il gioco le usa più volte, si “exploita” da solo. Ed il fatto che i puzzle buoni sono “sandwichati” tra decine di mini-giochi uguali non aiuta, in alcuni casi ho guardato una guida perchè non avevo voglia di fare backtracking di nuovo per vedere gli indizi nel caso di placche con simboli od i numeri di una combinazione scritti ma visibili solo con una precisa angolazione della telecamera.

Saw II Flesh and Blood billy boy

Ed in certi casi sono semplicemente molto frustranti, come quello in cui dovete muovere una pompa dell’acqua per riattivare la corrente, ma in quella zona dovete stare in punto preciso altrimenti il vostro giubbotto lampeggia ed avete pochi secondi per spostare un po’ alla volta la pompa, risolvere puzzle E tornare nel punto sicuro prima che il suddetto giubbotto vi esploda addosso uccidendovi.

Tra le altre cose, il gioco è anche una mezza fetecchia da guardare. Non che il precedente titolo fosse una meraviglia tecnica (era decente ma non eccelso, e con qualità altalenante dei modelli e texture), ma questo è stranamente peggio, ancor più quando è ovvio che siano stati entrambi sviluppati in fretta e furia con lo stesso engine, seriamente, continuo a non capire come sia più brutto da vedere dal precedessore, con texture davvero mediocri, ed un look davvero arraffozzonato stavolta, altro che “rozzo”.

Senza parlare delle collisioni (specialmente durante i combattimenti) involontariamente esilaranti che potreste vedere in azione, e di certi effetti speciali ridicoli, come il sangue, un pomodoro fatto esplodere in testa ai nemici.

Saw II Flesh and Blood writings on the wall

Anche a livello sonoro ci sono diversi bug, come il fatto che sentirete effetti sonori ripetersi come in loop, come il sentire ripetersi il suono del vostro camminare anche quando siete fermi, che vi fa pensare ci sia qualcun’altro con voi, qualcosa che vi segua, ma no. Almeno il tema di Saw è come dovrebbe essere ed il voice acting inglese (credo con lo stesso cast dei film) è decente.

Il tutto dura circa 7 ore, non particolarmente lungo ma non particolarmente corto. Come potreste immaginare, il titolo ha collezionabili a tema, tra le bambole Billy, dossieri sui vari personaggi e vicende della serie, cassette audio e pezzi di puzzle, più i vari obiettivi/trofei (alcuni legati ai record che riuscite a fare in certi mini-giochi), ed una difficoltà estrema per i più… dedicati, diciamo così.

Come il primo titolo, il gioco ha due possibili finali, che dipendono da un evento che avviene verso l’inizio del gioco. Nel finale che ho preso c’è un cliffhanger, forse pensavano di fare un terzo titolo, forse no, chi può dirlo quando scegli come publisher la Konami. Ma ormai il treno per quello è passato, di sicuro se ci sarà un altro videogame di Saw non sarà da Konami, che a malapena esiste nel mercato videoludico ormai.

Commento Finale

Da fan della serie sono deluso da Flesh And Blood, che invece di migliorare quanto visto nel sorprendemente decente (ma tutt’altro che eccelso= Saw The Videogame decide di fare dei decisi passi indietro, pressapoco ovunque, dallo stranamente peggiore comparto tecnico al fatto che ci sono ancora tonnellate di mini-giochi filler per aprire porte ed attivare marchingegni, stavolta anche di qualità peggiore- Senza parlare del fatto che tutti gli elementi survival horror e stealth sono stati rimossi per avere QTE a iosa, in abbondanza visto che ora pure il combat system è gestito via QTE, seriamente.

La storia non è male ed il tono è quello che vi aspettereste da qualcosa ispirato alla serie Saw, e ci sono dei decenti e buoni puzzle dentro, ma c’è tanto di quel filler e c’è un’imperdonabile certa ripetività per questo (un problema mai risolto presente già nel primo), che non aiuta quando la formula è stata “gambizzata” e peggiorata notevolmente.

Saw II flesh and blood Jigsaw

Same.

Non che il primo gioco fosse un capolavoro, ad essere sinceri, ma Flesh And Blood si è meritato tutta la merda che gli è stata tirata addosso, non mi sorprende che al tempo fini in parecchie liste di peggiori giochi dell’anno, anche se questo l’attribuisco in parte all’odio generale nei confronti della serie (comunque non totalmente immeritato), perchè c’è di peggio, e di solito l’ho giocato.

Non l’ho odiato, ma sia chiaro, dire che è mediocre è voler essere molto buoni, è assai bruttino, e non posso consigliarlo a nessuno, se non a fan dedicati di Saw che riusciranno a cavare sangue da questa rapa più degli altri, e hanno già giocato il primo videogame, ai quali comunque consiglio di spenderci poco, perchè non è particolarmente brillante, anzi.

Se siete fan della serie e non avete giocato nessuno dei titoli degli Zombie Studios, vi consiglio di recuperare il primo, questo lo potete saltare. Vi perdete assai poco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: