[MELEE MANIA: MUSOU A-GO-GO] Hyrule Warriors WIIU

Hyrule Warriors WIIU logo

Piattaforma: Wii U (esclusiva)

Giocato alla/e difficoltà: Normale

Introduzione/ Informazioni Generali/ Storia

Il 18 maggio 2018 uscirà la Definitive Edition di Hyrule Warriors per Nintendo Switch, ma siccome non prevedo di prenderla al lancio (lo ricomprerò, lo so, ma non subito), recensirò entrambe le vecchie versioni del titolo (una a marzo, l’altra ad aprile), perchè non è che queste spariscono quando esce la Definitive Edition.

E sì, considero questa versione esclusiva Wii U, visto che quella 3DS è un porting ED un espansione allo stesso tempo. Ma non bruciamo le tappe.

Probabilmente uno degli spin-off più amati del brand Warriors, se non altro per la furbata di marketing, e non lo dico in maniera offensiva, unire Dynasty Warriors e The Legend Of Zelda fu un bel modo per avvicinare giocatori (che magari non sono mai stati attratti dalla formula o dal setting dei Tre Regni o del giappone feudale) alla serie con una licenza che dire amata è dir poco, per fargli dare una chance anche da scettici o semplici giocatori messi sull’attenti dalla reputazione che ha la serie Koei/Omega Force nella testate specializzate/di settore.

La storia è tipico The Legend Of Zelda: siamo sempre ad Hyrule, c’è sempre la principessa Zelda e c’è sempre un giovane muto che indosserà in un modo od in un altro la tunica dell’eroe. La premessa vede il regno di Hyrule assalito da un esercito di demoni ed il nostro Link buttarsi alla difesa del regno e della principessa. Lei viene rapita ma Link vuole aiutare Impa a salvare Zelda, etc.

Hyrule Warriors WIIU story cutscene

Ci sono dei nuovi personaggi creati appositamente per il titolo, Cia e Lana (il cui design è un po’ animesco e stona leggermente con quello dei personaggi di Zelda, anche se questi hanno un design più flamboiante in pieno stile Warriors), più un misterioso spirito maligno che vuole rincarnarsi, le cui vicende si intrecciano con quelle dei nostri eroi e servono come giustificazione per far apparire personaggi dai vari titoli della serie come Fi, Ghiraim, etc. da vari buchi spazio temporali e per farvi rivisitare i suddetti luoghi, pressapoco.

Non è nulla di che come trama, è (appunto) poco più di una scusa per avere un bel po’ di battaglie contro nuovi cattivoni ma anche vari personaggi della serie provenienti da Skyward Sword, Twilight Princess, Ocarina Of Time, tutti assieme, per darsele di santa ragione, decimare migliaia di demoni, e conquistare presidi.. Se volete sapete dove si inserisce nella timeline, beh, chiedetelo a qualcun’altro che non sia un “agnostico” della Zelda Timeline, sul serio, a quest’età ci credete ancora? XD

Sebbene abbia acquistato tutti i DLC usciti per questa versione, parlerò di essi nella sezione Contenuto, e per questa considererò principalmente il titolo base, con quello che venne sul disco e via aggiornamenti gratuiti del software.

Gameplay / Combat System / Controlli

Hyrule Warriors WIIU gameplay

Se avete già giocato ad un altro spin-off Warriors, l’impostazione di questo non vi sorprenderà troppo, anche se non è identico: avete uno Story Mode, di cui è mandatorio completare la missione iniziale per sbloccare le altre modalità, e da giocare per sbloccare i vari personaggi e funzioni vari come l’armeria, etc.

Lo story mode è unico, non c’è una campagna per gli avversari e gli eroi, se vi aspettavate una cosa del genere, è tutto unito in unica campagna, il che non è necessariamente un male, visto che non è né troppo corta né troppo lunga, ma avrei preferito la parte data a Ganondorf non fosse inserita tutta nella parte finale (e nelle mappe malvagie potete usare solo lui, anche se ci sono anche altri cattivoni), e gli fossero state date un po’ più di mappe. Poveretto. 😦

A livello di gameplay,….è Dynasty Warriors, mi aspettavo un combo system più simile a quello di Pirate Warriors, ma qui abbia il tradizionale combat system della serie, il Charge System, un sistema allo stesso tempo semplice da capire, ma non chiarissimo perchè non avete una lista dettagliata delle varie mosse e cosa fanno, ma d’altro canto basta provare le combo (lettermente) “a mano” per vedere cosa potete fare.

Poi c’è l’attacco musou, per liberarvi velocemente di molti nemici, ed una barra della magia per andare in modalità “rage/berserker” nella quale fate molto male, spezzate la guardia con ogni attacco, e potete scatenare uno specifico superattacco musou. Come in molti altri spin-off, al posto del salto i personaggi hanno una schivata, che torna più comoda ed è usata anche come mossa spaccadifesa, ma c’è la parata come nei DW normali.

Hyrule Warriors WIIU toon zelda musou attack

Hyrule Warriors aggiunge alla formula Warriors i vari oggetti della serie di Legend Of Zelda, come bombe, arco, boomerang, etc. che sono un oggetto usabile a parte, sia per liberare alcuni ostacoli sulla mappa (come nel caso delle bombe per distruggere rocce che possono nascondere oggetti, o barriere che richiedono un certo oggetto per essere distrutte) sia come mezzo offensivo, specialmente per l’altra aggiunta alla formula: i mostri giganti.

I classici boss della serie come il Gran Dogongo o Manhandla sono qui usati come boss finali o mini-boss che possono essere danneggiati solo dopo avergli indeboliti usando uno specifico oggetto, Il quale risulterà ovvio (fin troppo) se siete fan di vecchia data od avete giocato altri Zelda. Bombe per il dogongo, frecce per l’occhio di Gohma, etc., lo sapete.

È una buona idea, ma sarebbe stato meglio dargli più fasi, perchè di fatto hanno molta salute, quindi vi trovate a ripetere la solita procedura “usa oggetto per stordirlo, martellallo di colpi per far scattare l’attacco speciale/contrattacco al punto debole che è spettacolare e gli fa molto male, ripetere”. Il che non è il massimo, anche se i vari boss hanno più mosse che usano a seconda di come gli approcciate.

A questo proposito, il gioco ha un sistema di contrattacchi che aiuta a dare un pizzico di tattica in più, visto che certi nemici più tosti come i Lizardfos hanno un breve periodo (magari subito dopo un attacco) in cui appare sopra la loro testa un’icona (un prisma simile a quello che indica nemici deboli alla vostra arma in DW 8), e colpirli un po’ in quel momento vi permette ridurgli l’icona, che una volta svuotata scatena una raffica speciali di attacchi, quindi a volte conviene aspettare che appaia questa icona invece di attaccare a randa. Il momento giusto varia da nemico a nemico, e c’è una buona varietà di essi, come i Poe, i Dinolfos, i Ghibdo, oltre agli equivalenti nemici deboli da spazzare via in migliaia e migliaia.

Hyrule Warriors WIIU fake zelda cdi images

Avrei pagato per un DLC con i personaggi degli Zelda su CDI. 🙂

Per il resto è tradizionale Dynasty Warriors, sul campo dovete accorrere verso alleati, sconfiggere nemici dentro le loro zone per far apparire il capo presidio (come nei Dynasty Warriors Gundam ed i Pirate Warriors) e poi sconfiggere questo per catturare il campo nemico, che fa arrivare vostri alleati ed influisce sul morale (gradito che qui l’IA alleata sia meglio della media Warriors, dovrete salvargli spesso ma ogni tanto cattureranno anche basi da soli), ed intervenire quando succede qualcosa sulla mappa, completando le missioni datovi dal gioco come scortare unità che vi permettono di arrivare in parti bloccate della mappa e proseguire, con lo stage che solitamente si conclude con uno scontro contro un personaggio boss.

Se giocate sulla TV il gamepad è usato semplicemente per mostrarvi gli ultimi ordini/informazioni, vedere lo status dei vostri alleati importanti, ma potete anche giocare il tutto solo via gamepad senza cali di framerate, il che è una bella comodità.

Siccome è un titolo Warriors, spenderete molto tempo a grindare e raccogliete oggetti e denaro, da spendere nel Bazar. Questo negozio vi permette di usare i vari materiali raccolti per forgiare stemmi che danno bonus vari, sbloccano nuove combo ( se un personaggio può usare più tipi di arma, dovrete comprare le combo per ognuna di esse) e vi permettono di usare pozioni e cose del genere, vendere armi, fonderle tra loro per passare un’abilità ad un altra arma o scoprendo abilità nascoste …. tutto al giusto prezzo.

Valuta in-game e basta, come un vero videogame (incredibile), che può essere usata anche per livellare personaggi che magari non avete usato molto, il che è comodo per aumentare il loro attacco. Una cosa gradita è che l’energia non aumenta automaticamente con il level up, o meglio, fino ad un certo punto lo fa, ma poi – come da tradizione – per aumentare la salute dovete trovare pezzi di cuore e portacuori in scrigni, e ci sono gli Skulltulla che appaiono dopo aver soddisfatto alcune condizioni precise (spesso da dover intuire o scoprire da voi) e non sono sempre facili da scovare, anche seguendo il loro tipico suono come nei normali Legend Of Zelda in 3D.

Hyrule Warriors WII U crafting and upgrades

Oltre alla modalità Storia, la maggiore e più interessante offerta di Hyrule Warriors è costituita dalla modalità Avventura, che è forse la cosa migliore dell’intero pacchetto: in sostanza avete una mappa di gioco che replica per intero quella del primo The Legend Of Zelda, e come nell’originale, il vostro obiettivo è esplorare e sconfiggere gli 8 boss prima di darle al suino malvagio in persona.

Solo che la mappa è divisa in caselle sulle quale vi muovete stile board game, ed ogni casella corrisponde ad un combattimento o sfida, che può essere giocare una mappa normale in cui dovete catturare presidi e sconfiggere il generale nemico, sconfiggere un certo numero di nemici entro un tempo limite o affrontare stanze dopo stanze di nemici forti, a volte con una restrizione sul tipo di arma o personaggio usabile, a volte doppie boss battle senza poter usare la magia od il musou, a volte dei quiz di sorta sui nemici, c’è una discreta varietà alle sfide.

Completando la battaglia su una casella potete accedere a quella o quelle adiacenti, ma per proseguire e scovare percorsi segreti od armi extra potete e dovrete cercare nell’area ed usare oggetti classici della serie come bombe, bussole, frecce, candele e via dicendo, in maniera iperfamiliare a chiunque abbia giocato uno Zelda (specialmente 2D): crepe nei muri, alberi che brillano, interruttori, sapete cosa farci. Anche se non lo sapete o non vi ricordate il primo Zelda a memoria, ci sono oggetti che vi aiutano a capire dov’è il segreto.

L’inghippo è che ogni oggetto raccolto è monouso, il che spesso vi costringe a rifare alcune battaglie (ma almeno potete ritornare sulla stessa casella e riottenere lo stesso oggetto, non cambia ogni volta o cazzate del genere). Altrimenti questa modalità è ottima, la mappa di gioco e le sfide contenute sono molte, e la rigiocabilità è garantita anche dal fatto che dovrete impegnarvi ad ottenere un grado A (il massimo), che non è così facile come possiate pensare, e non serve solo se volete vari collezionabili ed armi, ma anche solo per procedere in alcune caselle.

Hyrule Warriors WIIU adventure mode intro

Oltre a questo, la modalità Avventura ha anche alcune meccaniche minori proprie, come nuove unità nemiche (incursori, curatori, rafforzatori) che appaiono sulla mappa, porte della base nemica che possono richiedere una Gran Chiave per essere aperte (e questa si ottiene conquistando un presidio specifico sulla mappa) e certi presidi possono avere barriere elementali che possono danneggiare il personaggio, a seconda della vostra arma, le quali potete rompere usando fate elementali liberate da alcuni presidi. Questa idea delle barriere e delle fate è buona, mi chiedo perchè non inserirla nella modalità principale… Boh.

Stile / Tecnica / Contenuto

A livello meramente tecnico, Hyrule Warriors usa il tradizionale motore di gioco della serie principale, nulla di spettacolare (ad essere onesto rende quasi meglio sul gamepad) e ci sono sempre alcuni problemi vecchissimi, come i soldatini minori che a volte appaiono dal nulla a schermo (*puff*).

In breve, è un titolo per Wii U di Omega Force, non aspettatevi chissàcosa a livello tecnico, ma il framerate è stabile quasi sempre, non ho notato se non piccolissimi cali in rare occasioni, e la direzione artistica è buona, con scenari familiari o che comunque vi fanno capire a prima occhiata che questo è un titolo della serie Zelda, non qualcosa di alieno.

Solo Cia e Lana (specialmente Lana, un po’ tanto“anime”) sembrano leggermente fuori posto rispetto al resto del cast, anche se hanno cercato il più possibile di unificarle al design fantasy del tutto, ed al contempo hanno declinato perfetttamente lo stile flamboiante dei titoli Warriors a quello di Zelda, senza far sembrare forzato nulla del design.

Hyrule Warriors WIIU full roster (with all DLC)

La musica usa classici temi di Zelda, assieme a remix in salsa hair rock tipico dei DW, oltre a tracce nuove in pure stile Dynasty Warriors. Un po’ strano avere anche qui i personaggi non doppiati, durante le cutscene pre o post mappa c’è una voce narrante in inglese (i testi sono in italiano), ma altrimenti i personaggi non parlano, hanno quei classici “grugniti” e versi tipo “oh”, risatine, ma non dialoghi, che so benissimo è una scelta precisa, una tradizione antica, ma fa strano in questo contesto. Altrimenti il sound design è ottimo, con un furbo uso dei vari jingle di Zelda noti, e via dicendo.

Sì, tecnicamente ci meno personaggi disponibili rispetto ai DW numerati, ma qui sono molto più caratterizzati e distinti, ed anche senza contare quelli dei vari DLC, c’è un buon numero di eroi e marrani, da Link a Ghiraim, da Fi ai nuovi cattivi Cia e Sciaman, alcuni dei quali vanno sbloccati giocando in modalità Avventura.

Oltre alla modalità Leggenda/Storia ed alla modalità Avventura, c’è il tipico Free Mode, e la modalità Sfida, che fu aggiunta dopo il via semplice aggiornamento software, con 3 sfide, ed altre scaricabili via DLC.

A questo proposito, devo ribadire che lo zampino di Nintendo è una manna dal cielo, perchè se la Koei faceva a modo suo, ci sarebbero state centinaia di microdlc, un troiaio assoluto e disperato nel cercare di rivendervi la roba già venduta in precedenti giochi come DLC ad un prezzo delirante.

Hyrule Warriors WIIU ganon challenges(dlc)

Qui no, qui i DLC sono divisi in singoli pacchetti che spiegano chiaramente cosa contengono (in maniera simile a come Nintendo tratto quelli di Mario Kart 8 ed il successivo Fire Emblem Warriors), sono prezzati in maniera onesta all’offerta, ed il “season pass” che comprendeva tutti i DLC è anch’esso a prezzo onesto (15 euro), anzi, un’offerta visto quanta rigiocabilità aggiungono i DLC, tra nuovi personaggi e nuove armi anche per quelli vecchi, nuove mappe con regole proprie per la modalità Avventura, e nuove Sfide.

Con l’uscita di Hyrule Warriors Legends furono aggiunti altri DLC per aggiungere alla versione Wii U nuove mappe Avventura create come DLC anche per Legends, oltre ad i nuovi personaggi di questa versione, i quali potevano essere aggiunti alla versione Wii U “gratis” con il codice incluso nelle nuove copie di Hyrule Warriors Legends. C’è anche un’opzione per comprare la seconda ondata di DLC per entrambe le versione Wii U e 3DS a prezzo scontato, nice.

La cosa importante però è che il gioco base in sé offre tanto contenuto e rigiocabilità, con una modalità Leggenda che richiede circa 9 ore per vedere la fine, il Free Mode, le Sfide, la immensa modalità Avventura, oltre armi segrete e diversi collezionabili. Anche senza i DLC, Hyrule Warriors è uno dei titoli Warriors su cui ritornerete molto volentieri nel tempo, visto come ha effettivo contenuto per farvi grindare con un’obiettivo e darvi sempre qualcosa da giocare, qualcosa da sbloccare per cui ritornarci sopra. Decisamente il titolo Warriors che ho giocato di più,che mi sono ritrovato a voler riprendere a mano mesi e mesi dopo, per una partita o di più

Inoltre ci furono vari aggiornamenti che aggiunsero armi, medaglie, abilità, non semplici correzioni di bug, ma piccole migliorie ed aggiunte. Per dire, Famirè fu aggiunta gratuitamente al roster via aggiornamento, cosa che altre compagnie ora ed allora avrebbero fatto chiedendo eccessivo denaro. E no, il gioco non fa cazzate come farvi vedere un personaggio nel gioco e poi vi costringe a comprarlo a parte comunque per 5 euro o cifre allucinanti, anzi.

Hyrule Warriors WIIU famirè-medli update

Quack.

Ovviamente che titolo Warriors sarebbe senza poter mazzuolare migliaia di nemici con un amico? A molti potrebbe deludere che la cooperativa sia solo in locale, niente online, ma personalmente non me ne faccio un gran cruccio, anche se è un peccato che non ci sia, solo perchè è Zelda sarebbe stato possibile trovare gente con cui giocare online anche ben dopo la finestra d’uscita. Le uniche funzionalità internet a questo riguardo erano il poter pubblicare direttamente su Miiverse l’ottenimento di una medaglia/trofeo e far apparire Link di altri giocatori in modalità Avventura, che potete aiutare a combattere battaglie più difficili del normale ma con maggiori ricompense.

La co-op richiede che un giocatore usi il Gamepad e l’altro un Pro Controller WiiU od un Wiimote+ Nunchuck, e funziona, ma il framerate ne risente notabilmente, non al punto di essere ingiocabile (ho provato, si può fare) ma si vede, ed i sacrifici fatti potrebbero non piacere a molti.

-Considerazioni Finali

Hyrule Warriors non è la fusione tra The Legend Of Zelda e Dinasty Warriors che alcuni pensavano sarebbe stata (anche se era chiaro fin da subito che non sarebbe stato così), ma è un eccelsa offerta di Omega Force, con la tipica formula di base dei Dynasty Warriors a base di hack n slash ed elementi tattici, ed alcune aggiunte con elementi presi da The Legend Of Zelda che rendono il tutto più interessante e divertente della media dei musou, con meccaniche che non sono mere trovate dell’ultimo secondo, ma aggiungono davvero qualcosa alla rodata formula. I personaggi sono relativamente pochi rispetto alla media della serie, ma sono tutti divertenti da usare e molto diversi tra loro, e decimare orde di demoni con gli spadoni di Ganondorf o lo sgangherato ma esilarante modo di combattere di Zant è un piacere.

Inoltre c’è una bella dose di contenuto (vero, intendo), tra una discretamente longeva modalità storia (con una trama spessa come un wafer, un pretesto per radunare vari personaggi di vari titoli della serie tutti assieme, alla fine), l’estesa modalità Avventura, il classico Free Mode e qualche sfida extra, c’è un bel po’ di roba anche senza contare l’offerta di DLC, gestita in maniera ottima, o meglio, come dovrebbe essere standard, con pacchetti di mappe, armi e personaggi ben organizzati a prezzi onesti, invece di chiedere 5 euro per un solo personaggio o mettervi decine di armi e costumi a 99 centisimi l’una. E cosa più importante, il pacchetto base, il contenuto su disco non è poco, ed il gioco non cerca di manipolarvi o istigarvi con continui pop-up a comprare i DLC.

Hyrule Warriors WIIU xenia joins the fight

Non ho molto altro da dire, è Dynasty Warriors con personaggi e scenari di Zelda, ed anche qualcosa di più, considerati certi spin-off in cui Omega Force ha fatto pigramente il minimo sindacale (sì, guardo te, Berserk and The Band Of The Hawk) o meno, sebbene la ripetitività di fondo sia più o meno quella di ogni musou. Ma se non vi siete mai avvicinati alla serie Koei/Omega Force e non eravate attirati dalle licenze anime, dal setting dei Tre Regni o del giappone medioevale, questo è un ottimo titolo per avvicinarvi al genere, e francamente il migliore degli spin-off Warriors, superiore anche a certe offerte della serie principale, in certi ambiti.

Da quando giocai e finii Hyrule Warriors la prima volta ho fatto esperienza di moltissimi musou, di Omega Force o meno, ed il gioco non ha fatto altro che migliorare in retrospettiva, essendo uno dei titoli del genere con miglior design e fantastica rigiocabilità, qualcosa a cui volevo ritornare e che aveva sempre una caterva di vero contenuto da offrirmi, anche senza comprare i DLC venduti bene ed a prezzo onesto.

Non sorprende affatto sia un favorito di molti, oltre ad essere uno dei migliori musou mai fatti in generale.

Annunci

Una Risposta to “[MELEE MANIA: MUSOU A-GO-GO] Hyrule Warriors WIIU”

  1. [MELEE MANIA: MUSOU A-GO-GO] Hyrule Warriors Legends 3DS | Checkpoint Café Says:

    […] [MELEE MANIA: MUSOU A-GO-GO] Hyrule Warriors WIIU […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: