The Crossover Laboratory #3

Guo Hai DW7 doc costume.jpg

Ok, tempo di tornare a parlare di ipotetici crossover tra la formula Warriors ed altre serie/licenze altrui. (con un ritardo leggero, lo so)

Alcuni crossover sono stati desiderati da molti, anche da Omega Force, che già anni fa disse di voler fare un musou di Star Wars, e rinnovò il suo desiderio in una recente intervista a Gamespot, e francamente, anche se sono un “fan” molto casuale di Star Wars (sì, si può vedere ed eventualmente apprezzare qualcosa senza iscriversi ad un culto, si può), giocherei anch’io subito uno Star Wars Musou.

Ed è facile capire perchè funzionerebbe, visto che ci sono tonnellate di cose in Star Wars che si prestano alla formula musou: centinaia di personaggi dall’identità e design subito riconoscibile (capaci di combattere eserciti da soli), un sacco di scenari, di razze aliene, una pletora di armi, veicoli e mezzi che ben si prestano ad implementazione bellica. Ed il poter falcidiare decine di nemici con spade laser, ovviamente.

Un paio di anni fa avrei detto che sarebbe stato impossibile, ma visto il recente disastro di Battlefront II (destinato a diventare leggendario come la farsa di Alien Colonial Marines), posso immaginare Disney che toglie la licenza del franchise ad EA, e magari la dà a Tecmo Koei, di cui mi fido ancora per i crossover, meno per i titoli della serie principale di Dynasty Warriors.

Poco probabile, ma non si sa mai.

Star Wars The Force Unleashed II guybrush head.jpg

L’altro crossover facile sarebbe uno con Dragon Ball (che ha visto tanti adattamenti videoludici, ma mai uno in stile musou, oltre all’odiato beat em up Dragon Ball Sagas), ma in tutta onestà non mi tornerebbe tanto, visto che la serie di Toriyama è quasi interamente concentrata su battaglie 1 contro 1 o comunque nulla di campale, ed il concept si presta naturalmente meglio a picchiaduro ad incontri, come le decine di titoli del genere a tema DB confermano.

Uno che vedrei molto plausibile e che stranamente (almeno a quanto ne so, potrebbe essermi sfuggito qualcosa) non è mai stato fatto è un musou sui Power Rangers, e sulle decine di serie di Super Sentai, lo show da cui Power Rangers prese molto materiale, ci sono decine e decine di serie da cui prendere personaggi, mostri, ed il set-up dello show stesso si presta bene ad essere adattato alla formula musou.

So che qualcuno starà pensando a Kamen Rider: Battride War, un musou (o musou-like, come volete voi, non mi interessa) sviluppato da Eighting e rilasciato nel 2013 per PS3, basato su diverse incarnazioni del titolare Motociclista Mascherato (serie di supereroi in stile tokusatsu, come Power Rangers e molte altre), ma anche se è un titolo facilmente importabile dal giappone (mai localizzato in altra lingua, come prevedibile, ma la PS3 è region free) dai video di gameplay e dalle recensioni, ci credo che sia pessimo e si meriti le critiche.

Kamen Rider Battride War Genesis riders.jpg

Non che queste impedirono l’uscita di altri 2 seguiti (ovviamente mai localizzati) , l’ultimo fu Kamen Rider: Battride War Genesis, uscito nel 2016 per PS4, che però sembra essere decisamente migliore dei precedenti da quanto ho capito, e che considerei di importare se avessi 60 euro da buttare, e sapessi al giapponese (a questo ci sto lavorando).

Per il resto di questo articolo mi rifarò ad un sondaggio del 2015 di Famitsu, in cui chiedeva ai suoi lettori con quale serie avrebbero voluto vedere un crossover Warriors. E non mi sorprende che siano quasi tutte serie di gdr, onestamente.

Musou crossover poll famitsu 2015.jpg

 

Negli anni passati alcuni di questi crossover sono stati esauditi in qualche modo: Fire Emblem Warriors è poi divenuto realtà, dei personaggi della serie Atelier (e di quella Neoromance, se non mi sbaglio) furono giocabili in Warriors All Stars, e se non ci fu un musou basato sull’intero “Nasuverse”, ci fu Fate/EXTELLA, spin-off di Fate/EXTRA, il quale riceverà un seguito (anche se dubito sia davvero un seguito invece di una versione rivista ed espansa) questa estate, con Fate/EXTELLA: Link.

Parlerò di come questi eventuali crossover potrebbero aggiungere qualcosa alla formula Warriors, almeno nelle mie capacità e conoscenza delle serie. Per esempio, non saprei come fare un Final Fantasy Warriors, sia perchè la conosco poco, sia perchè non saprei da quale gioco della serie in particolare prendere spunti sostanziali per ampliare il combat system.

Quindi ipotizzerò solo due casi.

Kantai Collection

Kancolle arcade.png

Sebbene Kantai Collection come gioco in sé non abbia molto gameplay, l’ambientazione militare e marittima possono offrire spunti tattico/strategici per ampliare il gameplay. Il fanservice non lo considero, anche perchè verrebbe comunque, vista la serie.

Per esempio, le mappe potrebbero far uso di acqua e non solo come ostacolo insormontabile, magari permettendo ad unità sottomarino di passare per aree acquifere e raggiungere così scorciatoie, di basi deposito in cui ricaricare munizioni, od unità potrebbero evocare aerei che per breve tempo gli permetterebbero di volare rapidamente verso una base precisa, o bombardarne una (con ovvi limiti di uso e durata).

Oppure introdurre altri elementi strategici come la classica “fog of war” per oscurare parti della mappa , impedendo di dare ordini ad unità che si trovano dentro di essa (come già fatto in Fire Emblem Warriors ed in parte in One Piece: Pirate Warriors 2), etc. Se sembra che stia buttando giù idee per un improbabilissimo-issimo Advance Wars Warriors….. non avreste torto, ma il punto è che il tema militare e l’assurdità della premessa non pongono grosse limitazioni, anzi.

Quello, ed un po’ mi manca Advance Wars.

Shin Megami Tensei/Persona

Persona 4 Golden kanji.jpg

Sebbene siano due completamente differenti serie (con Persona che pur riprende molto da SMT regolari) in tono e stile, le discuto assieme sia perchè ho poca conoscenza con la serie regolare di SMT (giocato un bel po’ Soul Hackers su 3DS), sia perchè conosco un po’ meglio quella Persona, e se dovrei scommettere, probabilmente vedremmo uno spin-off Warriors di quella… anche se non ha molto senso, visto che i protagonisti sono ragazzini armati, ma poco più di ragazzini, il grosso lo fanno le loro Persona.

Forse è più sensato aspettarsi un titolo che riprende elementi da tutto il franchise di Shin Megami Tensei (Persona compresi), che ponga maggior enfasi sulle magie ed usi il sistema di debolezze/resistenze elementali della serie SMT, con un hub di gioco in cui spendere tempo in attività collaterali stile Persona, le quali influenzano alcune cose nelle successive battaglie, ed un sistema per poter intrattenere dialoghi con i demoni (come da tradizione), con la possibilità di reclutare nuove unità amiche, far fuggire diversi nemici sulla mappa, o trovarsi nella merda per una parola sbagliata detta ad un diavolo del ghiaccio riguardo

Come potete facilmente capire, non sono un game designer, ma non è questo l’obiettivo della rubrica.

Detto questo, per quanto voglia sperare, con le ultime uscite Warriors, sono sempre meno fiducioso di qualsiasi cosa tirerà fuori Omega Force, non sto esattamente in hype per Warriors Orochi 4. 😦

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: