Thanks for all the fish

tumblr_m9mle0cojm1qhsmbwo1_r3_500

Quindi, come promesso, eccoci, il giorno di “chiusura” del blog.

Non ho molto da aggiungere rispetto a quanto già detto nell’articolo precedente, quindi dirò solo: grazie di tutto. Ma almeno per questo blog, è il momento di lasciarlo andare. Non lo chiuderò (perchè non c’è motivo), ma non lo aggiornerò più.

Io sto continuando a scrivere su Wise Cafe (italiano) e Wise Cafè International (inglese), quindi se siete interessati potete trovare il mio lavoro lì. Ciao e grazie!

[MELEE MANIA: MUSOU-A-GO-GO] Warriors Orochi 4 PS4

Warriors Orochi 4 PS4.jpg

Piattaforma: Playstation 4

Disponibile anche per: X-Box One, Nintendo Switch, PC (Steam)

Giocato alla/e difficoltà: Normale Leggi il seguito di questo post »

[EXPRESSO] Pokemon Rumble Rush iOS | Mindless Masher

Pokemon Rumble Rush iOS.jpg

Sapete, in un certo senso questa è una “migrazione naturale” per la serie spin-off Pokemon in questione, visto che anche su console il gameplay era uno dei più semplicistici possibili, ed il precedente titolo era free-to-play fin da subito, quindi potete immaginare il corollario di cazzate e meccaniche che esistono per “ritenzione” ed “engagement” (vomito).

E sì, per poco NON appartiene a quella categoria di titoli free-to-play che vi forzano o vi “fortemente consigliano” a lasciare il gioco in autoplay. Per poco perchè stavolta anche il movimento del pokemon giocattolo che controllate è automatico , lasciando voi ad andare di tap mashing (o lasciare andare l’autobattle automaico) sui nemici in livelli che comunque sono sempre linee rette, con un boss alla fine, e l’unico sforzo mentale richiesto è ricordarsi le debolezze tra tipi di Pokemon.

E di tener premuto per caricare un attacco quando necessario. YAY

Ci sono nuove meccaniche, come il poter equipaggiare un pokemon con un attacco di supporto di un altro Pokèmon, ma ovviamente il tutto è legato a meccaniche di crafting, legate a materiali che vengono minati con eccessivi timer una volta passato il tutorial, tutto per portarvi al negozio e comprare le gemme con denaro vero. Se non altro è la riconferma che questi giochi sfruttano in gran parte la compulsione, perchè il gameplay è senza cervello E neanche particolarmente divertente, incredibilmente ripetitivo, con quasi zero profondità.

Sì, stavolta dovete soddisfare alcune condizioni prima di accedere al prossimo boss dell’area, ma nelle zone cambiano solo i vari Pokemon da aggiungere alla collezione, l’unico elemento che – forse – non vi farà abbandonare il gioco una volta finito il tutorial. Come gli altri della serie, c’è un briciolo di divertimento “spremibile” nonostante tutto, e gli elementi free-to-play non rovinano troppo un’esperienza mediocre, “usa e getta” fin da sempre.

americano icona

[MELEE MANIA: MUSOU-A-GO-GO] Fire Emblem Warriors NSWITCH-3DS

Fire Emblem Warriors NSWITCH.jpg

Piattaforma: Nintendo Switch

Disponibile anche per: New! Nintendo 3DS (SOLO per 3DS della linea New!)

Giocato alla/e difficoltà: Normale Leggi il seguito di questo post »

[EXPRESSO] Dr. Mario World iOS | Freemium Cells At Work

Dr Mario World iOS.jpg

Dopo l’insipido Super Mario Run (ed uno spin-off su Wii U dedicato allo spilungone verde), la Nintendo ritorna su smarthphones con le avventure mediche dell’idraulico in salopette, nella sua declinazione di dottore, con Dr. Mario World, ovviamente un free-to-play, con tutte le cose che vi aspettereste, tra energia richiesta per giocare, diamanti e monete per ottenere power-up utili, o tentare il sistema gacha per ingaggiare assistenti e dottori, questi ultimi dotati di un abilità specifica e statistiche passive più utili per il multigiocatore online competitivo.

Le prime impressioni non sono eccelse, visto che meccanicamente sembra abbiano invertito lo scrolling, con le pillole che galleggiano inesorabili dal basso verso l’alto invece che cadere da sopra, e basta, ma poi il gioco inizia ad inserire altri elementi, come gusci di Koopa che rimuovono tutti i virus in una linea, bombe che distruggono cosa coinvolgono nell’esplosione, virus nascosti nei blocchi, e la mancanza di un timer od urgenza rende questa versione di Dr. Mario meno frenetica, il che non è necessariamente un male, visto che si ritrova nel tradizionale ma ottimo multiplayer online.

Un caso strano, perchè di solito i titoli free-to-play sono mediocri e prioretizzano quantità per cercare di cavarvi denaro, ma questo è invece un buon puzzle game incatenato agli elementi freemium, non solo per i timer, ma per un orrido sistema gacha che – oltre ad essere poco attraente per neanche prova la tattica del “il primo assaggio è gratis”, ma vi forza ad usare eccessive quantità delle valuta gratis od a comprare quella premium, niente lube di sorta, diretti alla prostata senza passar dal via. Non che sia meglio il metodo viscido a lungo termine che altrimenti è lo standard dei free-to-play, od il modello free-to-play in generale, uno dei tumori dell’industria che neanche il buon dottore Mario può curare.

decaffeinato icona

The End Is Nigh

tein-2.jpg

Che dire, credo sia il momento per me di chiudere il blog, vista la frequenza con cui scrivo qui, le tempistiche sempre peggiori, ed anche il fatto che ho due altri blog aperti, il Wise Cafè e l’anglofono (?) Wise Cafe International, con il Wise Cafè che è diventato il mio blog standard, che ho intenzione di tenere attivo per un altro pò.

Ho cercato di tenerlo più o meno attivo per un bel pò, e sono felice del tempo speso con i miei ex-colleghi a scrivere qui, mi sono divertito, ma dopo aver respinto l’idea più e più volte, ho deciso che questo 15 agosto chiuderò il blog, o meglio, smetterò di aggiornarlo del tutto. Non ho intenzione di rimuovere nulla, errori o rubriche iniziate ma mai finite del tutto.

Attenzione, ci saranno comunque alcune recensioni nel frattempo, specialmente per Melee Mania: Musou A-Go-Go, ed eventualmente ci saranno dei repost di alcune vecchie recensioni su Wise Cafè, con riscrittura parziale o totale a seconda del caso , non intendo riusare tutto così com’è senza nessuna modifica o controllo, anzi, non intendo riusare tutto, punto.

Nintendo Direct @E3 2019 [COMMENTO] + BONUS RAMBLE

MP 1

Un anno un po’ strano per l’E3, tra la mancanza di Sony all’evento, e seguendo le mie intuizioni (e l’esperienza) , quest’anno ho saltato completamente a piè pari le conferenze, intuizione che si è rivelata corretta leggendo vari riassunti e punti salienti, che non starò a ripetere troppo quanto probabilmente già sapete (o pensate), anche solo via social. E poi Devolver Digital, che non voglio cambi mai con queste “conferenze”, che meritano sempre di essere viste, gli adoro. Vendere versioni bootleg/NES-izzate dei loro titoli è geniale, un livello di shitposting divino.

Chiaramente questo E3 è uno pre-salto generazionale, con Sony e Microsoft che si stanno concentrando sul preparare il lancio delle successive console il prossimo anno, e quindi (come le software house in generale) siamo a prendere tempo, con alcuni annunci ma parecchie riconferme di cose che già sapevamo esistevano, e la solita trafila di trailer pre-fatti per i titoli nuovi che sono il solito fumo negli occhi (ciao The Avengers, qualunque cosa tu sia quando vedremo gameplay). Il solito.

Ma nonostante la mia continuata stanchezza nel seguire e dire qualcosa sull’E3 (per diversi motivi), un rituale a cui non faccio ancora a meno è il Nintendo Direct per la fiera, quindi eccomi a vuotare i miei pensieri a semi-freddo su quanto annunciato/mostrato. Leggi il seguito di questo post »