A Hat In Time [HANDS-OFF?] [PLATFORMATION?]

A Hat In Time

Con EXPRESSO in pausa per motivi di forza maggiore, oggi ne approfitto per parlarvi di un titolo che ha catturato la mia attenzione, ovvero A Hat In Time. Il titolo è più noto per il suo prototipo, di cui si parlò qualche tempo fa, ed attualmente è in alfa, disponibile come titolo Early Access su Steam (dove ha passato il processo di Steam Greenlight). Ma questo non è un hands-on, voglio contribuire davvero a questo progetto, ma preferirei aspettare e vedere prima se effettivamente “s’ha da fare”, e non uno dei tanti titoli indie fondato via Kickstarter e metodi simili che poi evapora in una bolla di sapone.

Ma voglio fargli un po’ di pubblicità nel mio piccolo, perchè so che molti potrebbero rimanere affascinati da quello che questo piccolo team vuole fare.

Leggi il seguito di questo post »

To Boldly 2015: Promesse “This Side Up”, Annunci e Considerazioni A Caso

Non so cosa cavolo c'è scritto, ma parlo anch'io Ritorno Al Futuro.

Non so cosa cavolo c’è scritto, ma parlo anch’io Ritorno Al Futuro.

Odore di anno nuovo, quindi tempo di obbligatorie top ten e resoconti di come è andato l’anno appena passato.

Leggi il seguito di questo post »

Platformation #8

Malice cover

Oggi abbiamo uno dei quei titoli semi sconosciuti che è già tanto se sono usciti. Sviluppato da Argonaut Games (meglio noti per la serie Croc!), Malice ebbe uno sviluppo turbolento a dir poco.

Annunciato nei tardi anni 90 e previsto per l’originale Playstation, il gioco fu rimandato al 2001 come titolo di lancio per X-Box e prevedendo l’intervento di membri dei No Doubt nel voice acting, specialmente Gwen Stefani nel ruolo di Malice. Dopo un ulteriore ritardo, cancellazione, cambio di distributore ed infine l’esumazione del progetto a nuova vita, il gioco uscì nel 2004 per PS2 e X-Box, e fu l’ultimo titolo sviluppato dalla Argonaut Games che dichiarò bancarotta praticamente subito dopo aver rilasciato sul mercato la versione X-Box del gioco.

Un caso tipico di “development hell”, che esempi moderni come Duke Nukem Forever ci hanno ricordato essere deleterio per tutti, sviluppatori, publisher e giocatori. Nulla di nuovo, purtroppo.

Leggi il seguito di questo post »

Platformation #7

Spyro Enter The Dragonfly logo

C’è voluto molto per arrivare a parlare del caro vecchio Spyro su queste pagine, lo ammetto.

E potreste (volendo) esservi chiesti perchè non ho fatto una Spyro-A-Thon, dopo aver graziato il marsupiale Naughty Dog di un’intera retrospettiva. Potreste.

Leggi il seguito di questo post »

Platformation # 6

ty the tasmanian tiger logo

Tempo di parlare di qualche rimasuglio dell’era d’oro di platform con mascotte, molti nati e morti durante l’era PS1/N64, ed alcuni esorditi durante la generazione successiva di console, ma con la “testa” nel passato. Argomento non piccolo, vista la sovrabbondanza di titoli del genere, ma c’è tempo e spazio per tutti! 😀

Una di queste serie è quella di Ty The Tasmanian Tyger, sviluppata da Krome Studios (che lavoreranno poi anche al mediocre Blade Kitten), che esordì nel 2002 per PS2, Gamecube ed X-Box (la versione giocata/recensita è quella PS2, btw), una serie che conta ben tre seguiti (l’ultimo esclusiva Windows 8 e tablet uscito l’anno scorso con il ritorno sul mercato di Krome Studios), di cui forse parleremo in futuro.

Ma oggi è il turno, del primo, chiamato ovviamente (e logicamente) Ty The Tasmanian Tyger. Da non confondere con l’omonimo quarto episodio.

Leggi il seguito di questo post »

Platformation #5

ape escape platformationx

Tempo per la rubrica di entrare in territorio Playstation, con un classico dell’originale scatoletta grigia Sony, Ape Escape! Oltre alla classica versione per PS1, in questo numero diamo un’occhiata ad Ape Escape P, il porting/remake per PSP.

Quando penso ad una serie platform caratteristica della prima Playstation, penso prima a Crash Bandicoot, lo devo ammettere, ma assieme alla amata serie Naughty Dog, viene a mente un’orda di scimmie con un caschetto ed annessa sirena colorata che fugge da un marmocchio con i capelli a punta armato di retino. E questo é Ape Escape! 😀

Leggi il seguito di questo post »

Platformation #4

supermario3dlandx

Con l’uscita imminente (nel senso un paio di giorni) di Super Mario 3D World per Wii U (che si prospetta molto molto meglio di quanto molti -me stesso compreso –  si  aspettassero), perchè non parlare dell’originale Super Mario 3D Land per Nintendo 3DS?

Leggi il seguito di questo post »

Platformation #3

Oggi, invece di andare a ripescare qualche titolo del passato, parliamo di un platformer uscito di recente e che ha fatto molto parlare di sè, un nome noto, tale Rayman Legends.

Rayman Legends Logo

A dir la verità avrei preferito recensire prima Rayman Origins, ma perchè non fare qualcosa di di nuovo…. quando è ancora (relativamente) nuovo, invece di andare a ripescarlo dopo mesi (od anni) per recensirlo? 😀 Enjoy!

Leggi il seguito di questo post »

Platformation #1

Avete trovato questo nuova pagina sul blog, e letto la scritta “in lavorazione”, vi siete incuriositi su cosa fosse? No? Eh vabbeh. XD

Ad ogni modo, come intuibile dal titolo, è una nuova rubrica curata dal sottoscritto Wise Yuri, dedicata a recensire platform, in lavorazione da un pò e lanciata ora per inaugurare il recente traguardo del 100° Weakly Hobbyt!  “Perchè i platform?” Perchè è il mio genere di videogame preferito in assoluto, in qualsiasi “salsa”, 2D, 3D, isometrica, etc. C’è un qualcosa di speciale in una tipologia di giochi semplice nel midollo, istintiva, che è tutta gameplay.

Il titolo scelto per iniziare la “platformation” è Giana Sisters DS, il cui nome dirà qualcosa a giocatori più anz- di una certa età. 😉

Leggi il seguito di questo post »