PLATFORMATION #22: Kirby Planet Robobot

Mystical Ninja -Starring Goemon – GB [RECENSIONE] | Ragequit No Jutsu

Mystical Ninja Starring Goemon GB cover

Non ho come abitudine recensire titoli che ricordo dalla mia infanzia, ma ci sono alcuni titoli che trovo interessanti confrontare ora, uccidere un po’ di nostalgia non ha mai fatto male a nessuno, anzi.

La versione corta: uno dei primi videogame a cui giocai fu su un Game Boy, e di tutta la roba possibile, fu nient’altro che Mystical Ninja, quella serie su Goemon (una sorta di Robin Hood del giappone medioevale, in sintesi) ora come ora abbandonata alla semi-oscurità dalla Konami, con giusto qualche re-release in digitale sulla Virtual Console.

Nulla di troppo sorprendente, visto che “Konami è la peggio” e questo succede ai loro franchise che non sono…. a questo punto solo Pro Evolution Soccer, vista l’assenza di qualsiasi news su Metal Gear Survive dopo un patetico trailer di gameplay. Leggi il seguito di questo post »

PLATFORMATION #21: New Super Mario Bros. 2

Pokémon Luna 3DS [RECENSIONE] | Tropical, Dude

h2x1_3ds_pokemonmoon_itit_bannerxs

In un certo senso non mi aspettavo affatto Pokèmon Sole e Luna.

Mi aspettavo Pokèmon Z, visto che l’account ufficiale di Nintendo annunciò anni fa qualcosa con quel nome, il che ovviamente mi fece aspettare la tipica “versione rivista ed espansa” come Smeraldo o Platino, solo per le versioni X ed Y.

E sebbene non sia riuscito a trovare nessuna fonte certa, sembra credibile la voce che sia stato silenziosamente cancellato per far spazio ai nuovi titoli della serie, anche se la Nintendo non ha mai ufficialmente cancellato Pokèmon Z, non so che senso avrebbe farlo uscire dopo Sole e Luna. Onestamente non credo lo vedremo mai un videogame con quel nome.

Ok, Pokèmon Sole E Luna. O meglio, Luna, visto che ho scelto quello per il leggendario pipistrellone, in sintesi. Leggi il seguito di questo post »

PLATFORMATION #20: Kirby: Triple Deluxe

kirby-triple-deluxe-cover

Dopo episodi DS che hanno osato un po’ per creare qualcosa di peculiare con le caratteristiche del portatile doppio schermo Nintendo, Kirby torna “a casa” con un nuovo platform 2D per 3DS (poi seguito da Planet Robobot).

Pronti per mazzuolare altre entità maligne che rovinano l’ozio del famelico bestio rosa? Perchè la storia è sempre quella, solo che stavolta ci sono mondi volanti, piante di fagiolo che le portano nel cielo, fate etc. Andiamo, è Kirby, fin troppa storia, tempo di eccidi e nemici mangiati vivi… ma in maniera pacioccosa! Leggi il seguito di questo post »

[EXPRESSO] Chrimson Shroud 3DSDDL

crimson_shroud_logo

Non sono stato svezzato a pane e D&D, né mi sono mai avvicinato al gdr “carta e penna”. Ma non è necessario sapere molto di questi per godersi questo peculiare gdr da Yasui Matsuno, già leggendario per Ogre Tactics, Final Fantasy Tactics e Vagrant Story.

Il tributo ai gdr tabletop della “vecchia scuola” non si limita al fatto che i personaggi sono letteralmente statuine messe su mappe, alla forte componente testuale e le scelte da compiere, ma anche all’elemento dei dadi a più facce, che sono un vero e proprio elemento del gameplay, in quanto alcune abilità od eventi richiedono che tirando i dadi ottieniate una certa somma, che sia ottenere dei PM od evitare uno scontro con un gruppo di nemici.

La cosa buona è che l’elemento chance è calibrato bene in modo da offrire rischio ma non relegare le battaglie al puro caso, e diavolo se questo è un buon combat system, profondo, tradizionale ma con alcune modifiche come l’assenza di livelli che aiutano a farvi concentrare sul puro combattimento a turni, ed a imparare le sue intricatezze, il che vi servirà perchè il gioco non scherza, e vuole che pensiate se è meglio curare alleati o sfruttare il peculiare sistema di combo elementali.

E nonostante il look molto statico – visto che i personaggi sono letteralmente statue nelle cutscene – il testo è molto ben scritto, e la storia, sebbene non superlativa, può risultare interessante e matura, anche se i dettagli vanno cercati dal giocatore se vuole saperne di più. Comunque il gioco riesce nel creare un’atmosfera di mistero, scoperta ed avventura.

Peccato per la durata ridotta ed alcune parti davvero ottuse, ma per il prezzo basso può valerne la pena se volete un’esperienza gdr particolare, perchè senza dubbio Crimson Shroud lo è. Non perfetto, ma buono.

expresso icona

P.S.: Con “alcune parti davvero ottuse” intendo nello specifico quando nel secondo capitolo vi serve un’oggetto per illuminare un area, ma dovete indovinare che questo è lasciato da scheletri maghi che appaiono in una zona precisa. Ed ovviamente se l’oggetto è lasciato cadere dai nemici in questione dipende da RNG non particolarmente benevolo.

[EXPRESSO] Tappingo 2 3DSDDL

tappingo-2

Titoli come questi sono forse i più difficili da recensire, in un certo senso. Non perchè sono particolarmente complessi da forzarmi a spendere pagine per spiegare solo i concetti base delle meccaniche di gioco od hanno storie complicate e contorte con milioni di personaggi (in cui Paperino non vi cura) a cui badare.

Piuttosto l’esatto opposto, perchè Tappingo 2 è senza veli, per così dire, e non ha nulla che possa criticare o difendere, almeno nulla di diverso dall’originale Tappingo.

Come il precedente, abbiamo un puzzle game chiaramente ispirato da Picross ma non un mero clone, visto che la meccanica di base è diversa. Dovete sempre riempire caselle per ottenere un immagine, ma dovete ragionare in maniera leggermente diversa da picross, visto che il numero su un quadrato indica di quante caselle deve essere lunga la linea che parte da quel blocco (quindi da un blocco con scritto sopra 3 deve venire fuori una linea lunga 3 caselle, blocco originario escluso).

Davvero, la maggiore differenza è che ora ci sono dei puzzle più estesi per i quali avete funzioni di zoom, sul serio. C’è pure lo stesso numero di puzzle (104) dell’originale, e non hanno neanche fatto qualche cazzata che posso criticare.

Seriamente, è un buon gioco che non è interessato farvi perdere tempo con cose superflue all’esperienza vera e propria, ed infatti dopo averlo fatto partire è questione di secondi nello scegliere lo schema e giocare, con un approccio minimalistico (di nuovo, come Picross) che apprezzo.

L’unica lamentela è anch’essa una “vecchia”, perchè anche stavolta dopo aver finito i puzzle offerti, non c’è davvero altro, nessuna modalità extra o cose del genere. Ma per 3 euro di listino, fan di Picross e puzzle game simili in astinenza avranno la loro “dose” a buon mercato e di buona qualità. 😉

expresso icona