Platformation #8

Malice cover

Oggi abbiamo uno dei quei titoli semi sconosciuti che è già tanto se sono usciti. Sviluppato da Argonaut Games (meglio noti per la serie Croc!), Malice ebbe uno sviluppo turbolento a dir poco.

Annunciato nei tardi anni 90 e previsto per l’originale Playstation, il gioco fu rimandato al 2001 come titolo di lancio per X-Box e prevedendo l’intervento di membri dei No Doubt nel voice acting, specialmente Gwen Stefani nel ruolo di Malice. Dopo un ulteriore ritardo, cancellazione, cambio di distributore ed infine l’esumazione del progetto a nuova vita, il gioco uscì nel 2004 per PS2 e X-Box, e fu l’ultimo titolo sviluppato dalla Argonaut Games che dichiarò bancarotta praticamente subito dopo aver rilasciato sul mercato la versione X-Box del gioco.

Un caso tipico di “development hell”, che esempi moderni come Duke Nukem Forever ci hanno ricordato essere deleterio per tutti, sviluppatori, publisher e giocatori. Nulla di nuovo, purtroppo.

Leggi il seguito di questo post »

Platformation # 6

ty the tasmanian tiger logo

Tempo di parlare di qualche rimasuglio dell’era d’oro di platform con mascotte, molti nati e morti durante l’era PS1/N64, ed alcuni esorditi durante la generazione successiva di console, ma con la “testa” nel passato. Argomento non piccolo, vista la sovrabbondanza di titoli del genere, ma c’è tempo e spazio per tutti! 😀

Una di queste serie è quella di Ty The Tasmanian Tyger, sviluppata da Krome Studios (che lavoreranno poi anche al mediocre Blade Kitten), che esordì nel 2002 per PS2, Gamecube ed X-Box (la versione giocata/recensita è quella PS2, btw), una serie che conta ben tre seguiti (l’ultimo esclusiva Windows 8 e tablet uscito l’anno scorso con il ritorno sul mercato di Krome Studios), di cui forse parleremo in futuro.

Ma oggi è il turno, del primo, chiamato ovviamente (e logicamente) Ty The Tasmanian Tyger. Da non confondere con l’omonimo quarto episodio.

Leggi il seguito di questo post »