[EXPRESSO] Earth Defense Force 4.1: Tap Wars iOS

edf-4-1-tap-wars

Mentre aspettiamo (beh, almeno io lo aspetto) Earth Defense Force 5, tanto vale usare questo spin-off per smarthphone per parlare dei cosiddetti “clicker”.

Perchè davvero, tutto a livello di assetti è preso da EDF 4.1 e riadattato leggermente, e questo potrebbe essere basato su qualsiasi altra cosa, visto che prende il concetto dello Skinner’s Box (googlate o vedete l’episodio di Extra Credits) e lo usa al posto di vero gameplay.

Come in ogni altro gioco del genere, Tap Wars riduce tutta l’esperienza ad una acquisizione di potere e continuare a cliccare (o toccare nel caso di schermi touch) per distruggere i nemici, fino a che i nemici non richiedono più tempo per essere uccisi ed incominceranno quindi ad esistere il tempo necessario per attaccarvi prima di morire, il che vi forzerà a spendere il denaro e gemme per potenziare il vostro attacco, i personaggi di supporto ed usare vari attacchi speciali con cooldown… che possono essere ridotti usando gemme, mostrando così il vero motivo d’essere del gioco, cioè le microtransazioni.

Perchè ovvio, questo è un free-to-play. Ci sono diverse missioni, sì, non so quante, ma non importa, perchè sono letteralmente la solita identica cosa, la quale farete di vostra volontà per molto poco.

Il “clicker/tapper” è affascinante come soggetto di studio, ma disgustoso per come vi condizioni a continuare a toccare lo schermo… perchè il vostro cervello apprezza la dopamina, essenzialmente. Davvero, l’unico motivo per cui questi giochi non vengono abbandonati subito e possono creare dipendenza è perchè SONO pensati per creare dipendenza, per condizionarvi a cliccare e toccare schermi ben oltre i brevi minuti in cui ricavate davvero qualche briciola di divertimento dell’esperienza.

L’unica consolazione è che questo orripilante trend sembra morto e sepolto, e che ci stia per sempre.

Affanculo lo Skinner’s Box e derivati, affanculo FORTE.

fondo di caffè icona

Earth Defense Force 4.1: Shadow Of New Despair [RECENSIONE]

Earth Defense Force 4_1_ The Shadow of New Despair.jpg

Tempo di urlare nuovamente EDF! EDF! EDF! EDF! EDF! come un gruppo di idioti, e preparare armi ridicole con cui sparare a quei maledetti robot ed insetti alieni, che sembrano non finire mai, e probabilmente non finiranno mai, visto il recente annuncio di Earth Defense Force 5! Quindi tempo di parlare di Earth Defense Force 4.1: Shadow Of New Despair. Adoro questi titoli. 🙂 Leggi il seguito di questo post »

Zombie Virus PS2 [RECENSIONE] | Ambulance VS The Evil Dead

zombie-virus-ps2

Ah, ritornare in territorio “cestone dell’usato” è sempre un piacere per il sottoscritto, perchè il sottobosco dei titoli low budget (spesso molto “low”) è uno interessante a modo suo, ed uno relativamente piccolo da poter tirare ad indovinare su chi ci sia dietro a certi titoli.

Voglio dire, se avete letto altre mie recensioni su titoli del genere, potevate immaginare che anche questo fosse un titolo della Simple Series, la linea di titoli budget giapponesi che ha nel suo catalogo serie come Oneechanbara ed Earth Defense Force, seppur spesso con titoli europei ed americani completamente diversi, come da tradizione e per rendere la ricerca di essi più difficile. Leggi il seguito di questo post »

Melee Mania EXTRA/WARP #2: Zombie Zone/Oneechanbara

Miscel-O-Rama #3

miscelorama-n-3

Sponsorizzato da Slurm Industries e Coccodrilli Gommosi Limited.

Leggi il seguito di questo post »

Deep Water PS2 [RECENSIONE] | Toe Deep

Deep Water PS2 packshot

Deep Water ha come immagine di copertina il muso di uno squalo (bianco, credo), che vi farebbe pensare questo sia un “simulatore di squalo” o qualcosa tipo Jaws Unleashed. Ma considerano il fatto che si può comprare su amazon nuovo a 3 euro (e le microscopiche immagini sul retro copertina), sarò sorpreso se c’è anche solo una pinna di squalo nel gioco.

E sì, è un altro gioco Tamsoft (che ho imparato ad odiare per i loro Onechanbara ma ha fatto tantissimi altri titoli) della loro linea budget Simple Series, pubblicato da D3 Publisher e 505 Games, la triade profana per me ormai sinonimo di spazzatura low budget.

Stavolta la Tamsoft decide che non è il caso di donnine cowboy in bikini che uccidono orde di zombi, ma di farsi sparare ad un po’ di mostri marini – e squali, effettivamente ci sono fin da subito, non me lo aspettavo – a bordo di un battello da far invidia a Topolino dei vecchi tempi. Leggi il seguito di questo post »

Demolition Girl PS2 [RECENSIONE]

demolition girl ps2 cover

Come avevo promesso pubblicamente su Facebook, ecco la recensione di Demolition Girl, in quella che sembra l’interminabile saga tra me e la Tamsoft, perchè ogni recensore di videogames sembra avere una compagnia invisa che portano per bocca spesso, evidentemente, visto che ho la mia piccola “LJN” da usare come bersaglio, visto che sono prolifici sviluppatori di spazzatura, monneza che però ha sempre qualcosa di assurdo che mi incuriosisce ed attira, devo ammettere.

C’è da dire che ho “paura” quando anche Mark Bussler (Classic Game Room), la persona più positiva che conosco in questo business delle video recensioni, non ha manco una parola buona per un titolo del genere, e non riesce a passarci sopra neanche ridendo o facendo battute sull’Atari.

Demolition Girl, altra roba Tamsoft ed altra spazzatura con il marchio 505 Games, ok, di cosa parla? Leggi il seguito di questo post »