[EXPRESSO] Victor Frankenstein – La Storia Segreta del Dr. Frankenstein (2015)

victor frankenstein

Double your Frankenstein, double your fun! …Immagino, visto che nel giro di neanche due mesi ci becchiamo non uno ma due film a tema “Frankenstine”, anche questo uscito l’anno scorso.

Al contrario di “Frank3n5st31n”, Victor Frankenstein non osa ambientare la storia di Mary Shelley ai tempi moderni, e gioca sul sicuro con la carta “ambientazione vittoriana”, che dovrebbe in teoria far spuntare dei basettoni all’oricalco anche alla creatura. Non che questa importi più di tanto, visto che avevo già sentito su come il film fosse più sulla figura di Igor (di fatto protagonista principale), il che è un po’ ironico visto il titolo stile Rocky.

Sia chiaro, eh, capisco perfettamente il non voler rendere ovvio fin dal titolo che il film era su Igor, qui interpretato da Daniel Radcliffe (scelta strana), ed apprezzo che affronti qualcosa che di solito non è mai spiegato nei film di Frankenstein, cioè la storia dell’aiutante del dottore pazzo che vuole creare un uomo a propria immagine e somiglianza.

Ed ammesso, parte abbastanza bene, ma alla lunga la storia di questo peculiare Igor (e non dirò dettagli per non spoilerare) che è più lungimirante ed acuto di Frankenstein stesso perde colpi, ed anche lasciando perdere alcuni momenti involontariamente esilaranti, il film si trova diviso tra il voler raccontare una storia inedita sul mito di Frankenstein ed il “dover” passare attraverso i consolidati e archetipali eventi.

E francamente in più di un caso avrei quasi preferito che si fossero attenuti al canone invece di inventare, specialmente nel climax ed il finale buono “forse seguito e nuove avventure!”. Ha i suoi momenti ma si perde un po’ per strada mentre procede, i personaggi sono poco interessanti e pur evitando la completa mediocrità, non ce la faccio a dargli la sufficienza.

È… ok, perfettamente guardabile e poco altro.

americano icona

P.S.: Sebbene entrambi nulla di che, mi trovo a preferire Frankenstein 2016, anche quello con i suoi problemi, ma almeno ha tentato di raccontare la storia in maniera un po’ diversa e dal punto di vista del mostro. Non il miglior anno per i film su/di Frankenstein, ahimè.

Annunci

Frankenstein (2016) [RECENSIONE] | Pattern ed ambizione al guinzaglio

frankenstein 2016 poster

La Creatura ritorna! Sì, ancora!

Se non vi dispiace battezzerei questo l’anno di Frankenstein, se non altro perchè noi italiani potremo vedere questo e più avanti Victor Frankenstein (che è uscito l’anno scorso in america), che però pare essere più su Igor, ma non perdiamoci.

E se siete “fighi” come il reparto marketing responsabile del film, beh, apprezzete che il titolo stilizzato con numeri al posto di lettere, precisamente come “Frank3n5st31n”. L33t, dawg. Leggi il seguito di questo post »

The Weakly Hobbyt #144

The Weakly Hobbyt #144

Dormito stanotte? No, eh? L’ora in meno si fa sentire in ogni dove? Godetevi un bel Cafè allora presso il vostro Checkpoint preferito, e godetevi un paio di articoli a temi notturni, russi, americani, gallici, romani, cibernetici, virtuali…ce n’è per tutti i gusti!

Buona lettura!

Leggi il seguito di questo post »

The Weakly Hobbyt #90

The Weakly Hobbyt #90

Natale è sotto le porte e noi parleremo quest’oggi di tutto fuorchè di temi Natalizi, giusto per non ricadere nella massa e farci sconvolgere le vite da un pover’uomo che si dice sia nato 2015 anni fa circa, neanche in questo periodo dell’anno poi, ma in estate. Sul menù odierno troviamo Marsupiali e Robot, Alberghi Valacchi, Cieli di Ferro Nazisti e Gallici Animati.

Leggi il seguito di questo post »

Grind Cafè # 1

Benvenuti, benvenuti, alla mia nuova rubrica su horror e dintorni. Come potreste aver notato, io ho una certa predilezione per i film horror in generale, siano slasher, classici con vampiri e roba simile, torture movie, etc. Visto che tendo a parlarne parecchio, ho pensato “perché non fare una rubrica apposita?” E perché non esordire nel momento dell’ anno più appropriato, il giorno di Hallows’ Eve ? Sì, non sono certamente il primo a fare cose del genere, ma me ne fotte il giusto, e poi l’idea mi diverte non poco. 🙂

Ad ogni modo, ogni numero della rubrica comprenderà due film, ed avrà un “tema”, così per dire: un numero potremmo parlare di classici Hammer, un altro di slasher infimi, un altro di horror nipponici, un’ altro ancora di b movies anni ’50 coi ragni giganti…. Una cosa che non cambierà sarà il mio modo di parlare dei film: generalmente non starò a parlare dei dettagli, come produzione o scenografia, vi darò solo la mia impressione sul film, e farò un resoconto, stilando una lista delle caratteristiche interessanti o meno della pellicola. Ma vi avverto, spesso parleremo di parecchie puttanate. XD

In questo numero, il tema è: Hammer Films.

Leggi il seguito di questo post »

Grind Cafè # 1

Benvenuti, benvenuti, alla mia nuova rubrica su horror e dintorni. Come potreste aver notato, io ho una certa predilezione per i film horror in generale, siano slasher, classici con vampiri e roba simile, torture movie, etc. Visto che tendo a parlarne parecchio, ho pensato “perché non fare una rubrica apposita?” E perché non esordire nel momento dell’ anno più appropriato, il giorno di Hallows’ Eve ? Sì, non sono certamente il primo a fare cose del genere, ma me ne fotte il giusto, e poi l’idea mi diverte non poco. 🙂

Ad ogni modo, ogni numero della rubrica comprenderà due film, ed avrà un “tema”, così per dire: un numero potremmo parlare di classici Hammer, un altro di slasher infimi, un altro di horror nipponici, un’ altro ancora di b movies anni ’50 coi ragni giganti…. Una cosa che non cambierà sarà il mio modo di parlare dei film: generalmente non starò a parlare dei dettagli, come produzione o scenografia, vi darò solo la mia impressione sul film, e farò un resoconto, stilando una lista delle caratteristiche interessanti o meno della pellicola. Ma vi avverto, spesso parleremo di parecchie puttanate. XD

In questo numero, il tema è: Hammer Films.

Leggi il seguito di questo post »