[EXPRESSO] The Typing Of The Dead: Overkill STEAM | Mavis Motherfuckin’ Beacon

The Typing Of The Dead Overkill logo.jpg

L’originale Typing Of The Dead fu una delle più originali idee partorite dall’industria: unire Mavis Beacon con House Of The Dead, facendovi uccidere orde di demoni e zombi non a colpi di light gun ma di tastiera per computer, e solo coloro con i diti più lesti sarebbero stati capaci di sopravvivere a questa bizzarra conversione di House Of The Dead 2 che marita zombicidio, dattilografia ed educazione.

Vista anche la mancanza di re-release digitale ufficiali di Typing of The Dead, Sega decise di sottoporre a questo trattamento anche House Of The Dead Overkill, portando su PC l’episodio più scurrile della serie, per dimostrare – ancora una volta – che ne uccide più la penna (od il dito, in questo caso) che la spada, anche se il linguaggio (totalmente in inglese) è figliodiputtanamente pieno di strafottuti intercalare come in tradizionale film d’exploitation.

Sì, è un’idea bizzarra che non farà per tutti, anzi, ma è ancora divertente, e nel caso foste intrigati dall’idea ma preoccupati dal prezzo, considerate che oltre alla versione Typing c’è il normale The House Of The Dead: Overkill incluso, con il contenuto della Extented Edition vista prima su PS3 (e sì, ci sono modi di fare andare il gioco con light gun, da quanto ho capito). E se il gioco base non vi basta, ci sono pacchetti DLC per soddisfare il vostro appetito lessicale, tra frasi in rima, testi di canzoni popolari, citazioni da film famosi, allusioni sozze, ed anche Shakespeare.

Non c’è molto altro da dire, per quanto bizzarra quella dei Typing Of è una premessa assai semplice da spiegare, e tutt’ora rimane unica, visto che i software di edutaiment sulla dattilografia sono ormai cosa del passato, anche se ci sono rari casi di titoli come Epistory: Typing Chronicles.

Strafottutamente (x 202 volte) divertente, G. Consigliato.

expresso icona

Rambo The Videogame PS3 [RECENSIONE] | Worse with PS Move?

Rambo The Videogame PS3

Forse ero uno dei pochi a non alzare i sopraccigli quando si scoprì (il giorno del lancio) che Rambo The Videogame era uno sparatutto su rotaie, perchè sono un aficionado del genere da sempre, nato e cresciuto a Time Crisis e compagnia bella. Anche se ammetto sono un genere morto per diversi motivi, almeno su console, visti cabinati come Dark Escape 4D o Time Crisis 5, che vorrei davvero poter giocare anche a casa.

Sia chiaro, avevo perfettamente intuito che questo era un aborto da dettagliate ed abbondanti videorecensioni, recensioni scritte ed una generale unaminità sul fatto che questo fosse un feto prematuro diabolico, una montagna di merda leggendaria svergognatamente venduta al pubblico. Leggi il seguito di questo post »

After Dark DLX (ARCADE) [RECENSIONE] | For Great Justice

img_1973

Ho già parlato su queste pagine di Dark Escape 4D, quindi perchè non parlare di un’altro on-rail shooter (sparatutto su rotaie) pensato per le sale giochi, ancora meglio recensirne uno? Sì, recensiamo un cabinato arcade, cosa che volevo fare da parecchio.

Salutate After Dark, della sconosciuta compagnia cinese Universal Space (UNIS), specializzata in cabinati da on-rail shooter e varie macchine da sale giochi e parchi divertimenti, almeno a giudicare dal loro sito ufficiale. Leggi il seguito di questo post »

[EXPRESSO] Major Mayhem iOS

major-mayhem

Per un grande fan dello sparatutto su binari, da amante di questo genere essenzialmente morto, l’idea di giocare un on rail shooter senza una pistola ottica o periferica simile mi fa un po’ strano, perchè di solito non ha senso (voglio dire, sono pensati in funzione della periferica questi giochi), ma mi fa piacere vedere il genere sopravvivere, specialmente con giochi come questo.

Major Mayhem è un on-rail shooter pensato per smarthphones, ed i controlli touch effettivamente si prestano benissimo alla natura del gioco: se volete qualcosa morto, sollevate il vostro possente dito. Meccanicamente funziona in maniera piuttosto tradizionale: quando non sparate siete automaticamente in riparo, ma il titolo Adult Swim Games non si limita ad essere funzionale, vuole essere buono, assai buono. Ci sono ostaggi da salvare per power-up, sezioni senza copertura, casse di granate per liberarvi più facilmente dei nemici, ed anche del platforming, con ogni nuovo mondo che introduce qualcosa di nuovo in modo da non risultare così ripetitivo, come nuovi tipi di nemici, e così via.

Questo assieme al tipico contorno di tipiche meccaniche da titolo mobile, come i micro-obiettivi, il rating a tre stelle, e diverse cose da sbloccare, da inutili ma simpatici cappelli e costumi citazionisti, a cose più utili come armi, comprabili con il caro vecchio oro o con soldi veri, il che va bene visto che è un titolo free-to-play che NON cerca di sottomettervi psicologicamente nel cacciare i soldi.

Francamente rimasi sorpreso da questo titolo, perchè lo scoprii vedendo un video del porting barbone su PC, non ne pensai molto, ma scaricatolo per curiosità mi piacque parecchio, decisamente uno di quei titoli mobile fatti con vera cura e non per darvi le solite enormi pile di contenuto mediocre ed identico, seppur gratis.

Vi piacciono gli on rail shooter? Scaricatelo, punto. Ora.

expresso icona

Attack Of The Movies 3D WII [RECENSIONE]

attack of the movies 3d WII

Questo gioco inizia con il piede sbagliato, e questo ancora prima di mettere il disco nella console.
Vedete il gioco per intero si chiama “Attack Of The Movies 3D”, e siccome il Wii non supporta nativamente 3D di qualsiasi tipo, l’unico modo per averlo è nella maniera peggiore possibile: occhialini di carta 3D blu e rossi. Uno schifo come lo erano negli anni ’70. O ’50. Leggi il seguito di questo post »

The Weakly Hobbyt #198

The Weakly Hobbyt #198

Nuvole grige appaiono all’orizzonte, come quelle che costarono a John Hammond Jurassic Park nel 1994. Ciononostante, vi saluto inaugurando il Weakly Hobbyt 198, e con due soli numeri che mancano al 200, sento come se questo sia un traguardo minore raggiunto ormai da questo settimanale. Ovviamente non è così, arrivare a quasi duecento pubblicazioni è qualcosa a cui non avrei mai pensato iniziando la rubrica diversi anni fa.
Altro nel numero 200, per ora vi auguro una buona lettura con i nostri soliti articoli su videogiochi, serie tv e cinema, e ci sentiamo nell’outro! =)
Leggi il seguito di questo post »

[EXPRESSO] Gunblade NY & L.A. Machineguns (Arcade Hits Pack)

gunblade ny la machineguns cover

Tempo di fare un piccolo time warp all’epoca d’oro degli shooter su binari, con questa raccolta da Sega (che di sparatutto su binari se ne intende) per il vostro Wii, console perfetta per gli appassionati del genere e naturale casa per molti vecchi titoli da sale giochi.

Riproposti fedeli alle originali versioni arcade – per non intoccare la “magia” ed il fascino retrò – entrambi i giochi della collection hanno un gameplay simile e senza fronzoli (molto semplice anche per il genere), con caricatori infiniti che non richiedono neanche la ricarica dell’arma (e non c’è un sistema di copertura alla Time Crisis) ed una visuale dinamica che cambia di continuo, ed offrono una buona sfida, nonostante la discutibile scelta di darvi crediti infiniti per entrambi, cosa che sarebbe stato preferibile poter scegliere e modificare nelle opzioni.

Gunblade NY è il più datato del duo (e si nota eccome fin da subito) , è decente ma un pizzico troppo semplice per il genere, ed non è invecchiato benissimo; L.A. Machineguns non è di primo pelo neanche lui, ma è senza dubbio il migliore, con maggiore varietà, più sfida, ed un miglior sistema di punteggio con combo e penalità per sparare ai civili (oltre ad un aspetto datato ma meno “blocchettoso”) . Questo lo giocai personalmente in sala giochi, usando un uzi gigante per giocatore con fortissimo effetto rumble.

Deludenti gli extra, in quanto a parte classifiche online (non più attive causa soppressione della Nintendo WFC) c’è un sistema di ranghi che ogni volta che finite un gioco della collezione vi fa salire di rango e dà modalità di fuoco aggiuntive, e basta. Un pò poco.

Tutto sommato una buona collection di on rail shooter vecchio stile che consiglio agli appassionati del genere, ma solo a prezzo budget, vista la mancanza di extra di spessore.

decaffeinato icona