Ratchet & Clank – Il Film (2016) [RECENSIONE] | Sad Lombax

13124986_10207815547005099_3564679248207959453_n

Il film è diretto da Kevin Munroe, già responsabile del film animato del 2007 TMNT (cioè le tartarughe ninja, un reboot per vostra informazione) e di…. Dylan Dog Il Film.

………… PARTIAMO MOLTO MALE.

E non aiutò il fatto che fu distrutto dalla critica estera su ogni bordo, oltre ad essere un bel flop tra il marketing anemico ed il fatto che il brand non è assolutamente riconosciuto come Mario o Angry Birds, portando ad avere sale vuote su sale vuote.

Anche perchè parliamoci chiari, la maggior parte di gente che l’ha visto ed andrà a vederlo (critici a parte) sono fan, e stronzi come me che hanno già mangiato la foglia, capito che va incontro ad un trappolone di merda, ma ci entra comunque per poter dire la sua come fan della serie e critico in erba. Come consolazione c’è solo la sicurezza che quanto speso da me ed un mio amico nei biglietti non basterà per far andare in profitto questa scellerata produzione costata 20 milioni di dollari. Leggi il seguito di questo post »

Ratchet & Clank PS4 [RECENSIONE] | Max Lombax

Ratchet & Clank™_20160423121049

2002. Insomniac aveva lasciato la serie di Spyro ad un destino da third party di cui non voglio parlare, e in parallelo con Naughty Dog aveva lanciato un nuovo platform con un duo di protagonisti e continuando la tradizione del mascot platformer. Ed il primo Ratchet & Clank fu uno dei pochi titoli che mi conquistò fin dai trailer visto sui dischi demo che al tempo erano allegati alle riviste di videogames. Poi lo giocai (e posso dire con sicurezza che il tempo non l’ha peggiorato, perchè lo rigiocai 2 anni fa) e divenni un fan della serie da allora, ed ho pressapoco giocato ad ogni titolo della serie, una con un certo pedigree, tra l’altro.

Ecco, detto questo non è difficile capire perchè fui un po’ ansioso all’idea di un reboot del primo, ancor più quando si ebbe notizia che c’era un film in arrivo, ed il timore di avere di fronte un pigro tie-in del film l’ho avuto, i segni per una delusione c’era tutti, siamo sinceri, ancor più quando fu noto che il titolo non sarebbe stato venduto a prezzo pieno, ma a soli 40 euro. Leggi il seguito di questo post »