[EXPRESSO] La Mummia (2017) – Wrap It Up

la-mummia-tom-cruise-poster

Allora, Universal, anche questo sarà retroattivamente NON il primo capitolo del tuo universo narrativo se non riempie le casse? Anche se rientra dei 100 milioni di budget spesi e questo è davvero l’inizio del Dark Universe…. se ne poteva fare a meno. Ampiamente.

Ok, Universal “reboota” la Mummia. Di nuovo.

E di nuovo come un action con elementi horror.

Solo che stavolta si dimentica… di tutto, come un senso dell’umorismo decente, un ritmo adeguato, personaggi che non sanno di olmo, una storia con una conclusione, o di aderire alle proprie regole. È un disastro visto che cerca di essere più dark, si prende più sul serio, ma non funziona con insipide scene d’azione, insipide scene sogno, scene assurde o semplicemente stupide, una storia d’amore clichè all’estremo, personaggi che fanno cose assai stupide anche quando sanno benissimo i rischi “perchè lo script dice così”. E non pochi problemi vengono dal dover ficcare nella broda il set-up del Dark Universe, con la Prodigium, un’organizzazione che si dedica a combattere e contenere mostri, ovvero che esiste per fare quello che chiamerò “Marvel-baiting”.

La storia è essenzialmente la stessa del film del 1999 di Stephen Sommers (ignorando di nuovo l’ originale del 1932): una mummia viene scoperta in una tomba da un gruppo di ladruncoli, risvegliando inavvertitamente un’antico male sigillato che può distruggere il mondo, ed i nostri si devono improvvisare eroei per salvare le terga dell’umanità. C’entra un pugnale, bende, etc.

La maggiore differenza è che la mummia è femmina… e basta.

Il crimine peggiore del film è però il fatto che è pure noioso e prevedibile, ben oltre l’accettabile, è davvero un disastro totale, incapace anche di offrire intrattenimento senza pensieri di qualità accettabile. Gods Of Egypt era meglio, non scherzo.

Almeno il trailer di quello non fu messo online senza audio.

fondo di caffè icona

Annunci

[EXPRESSO] – Knight and Day

Knight and Day

Leggi il seguito di questo post »

Mission Impossible: Rogue Nation [RECENSIONE]

Mission impossible 5 rogue nation

Quinto film della serie, Rogue Nation non si allontana molto dalla strada battuta, in quanto prende luogo dopo gli eventi di Ghost Protocol, e vede l’I.M.F.(Impossible Mission Force) dismessa a causa di pressione delle C.I.A. che fa notare i metodi altamente non-ortodossi e di come siano fin troppo bravi e segreti i file sui suoi agenti. Questo costringe Ethan Hunt ed il suo team a lavorare su un caso per defondare le accuse, svelando con prove certe l’esistenza del Sindacato, un’organizzazione fantasma, ed il suo presunto leader Solomon Lane, che ha piani terrostici ben delineati, ma è una figura assai sfuggente… Leggi il seguito di questo post »

The Weakly Hobbyt #106

The Weakly Hobbyt #106

Benvenuti o ben ritrovati su questa nuova edizione fresca di stampa del Weakly Hobbyt. Ancora una volta, nonostante il gruppo di autori del blog si sono conosciuti e riuniti principalmente per la passione per i videogiochi, e abbiamo proprio un videogioco nel banner, molti articoli sono di natura filmica, con recensioni di Oblivion di Tom Cruise, Drive recensito da Alteridan e il terzo di quattro film che si interessano del tema del nazismo che recensirò questo mese, La Vita è Bella. Oltre questo, una piccola dose di manga, tanto per gradire.
Oh, e finalmente l’Italia ha di nuovo un presidente. Il vecchio. Meglio di niente, e molto meglio di alcuni votati.
Buona lettura! =)

Leggi il seguito di questo post »

The Weakly Hobbyt # 49

The Weakly Hobbyt #49

Queste sono settimane di festeggiamenti e traguardi vari per il Weakly, giusto una settimana fa è passato precisamente un anno dal primo numero del Weakly Hobbyt, ma non c’è tempo per pettinarci l’ego (a volte manco per scrivere), passiamo ai contenuti del numero 49.  E dulcis in fondo, auguri alla nostra Fall. Have fun. 😉

Sommario

  • Mission: Impossible – Ghost Protocol
  • Resident Evil 6
  • Zerocalcare
  • Picross DS + Picross 3D
  • Black Mirror: 15 Million Merits
  • Spider-Man Collection 32

Leggi il seguito di questo post »