[EXPRESSO] Kitten Squad NSWITCHDDL | Binding Of Bubsy

Kitten Squad NSWITCHDDL.jpg

Questo è un videogame sviluppato da Arcade Distillery per la PETA, rilasciato qualche mese fa nell’eShop europeo di Nintendo Switch (e sul PSN), completamente gratis. Circa.

Con questa premessa, il pensar male vi fa chiedere a che proposito, perchè ora, perchè la PETA esiste ancora, etc.

Come potreste immaginare, il vostro obiettivo è salvare animali in via d’estinzione o comunque abusati (con tanto di singole storie raccontate via cutscene malfatte che non riescono manco a spandere il testo su tutto lo schermo), nei panni di un gatto antropomorfo che dovrebbe suscitare qualche domanda se non fosse circondato da un corvo con monocolo e frac che dice fattoidi su animali, un alce mistico ed un cane pirata.

Mi aspettavo un tps od un fps dozzinale, non un Binding of Isaac “da poracci”. Sì, è un twin stick shooter nella vena del titolo di McMillen e Himsl, con stanze generate randomicamente, ed è funzionale, si può dire questo (anche se le collisioni non sono perfette), l’arsenale discreto.

La cosa shoccante è che il gioco sarebbe decente, ma NON ci sono molti assetti o nemici in totale, non c’è neanche una minimappa, quindi ogni missione vi vede procedere nelle solite stanze che tematicamente non c’entrano quasi nulla con la storia dietro, uccidendo i soliti nemici che anch’essi nulla ci azzeccano (robot con design a caso), con una continua sensazione di non andare da nessuna parte.

Così a caso che una volta pensai di non aver selezionato una missione (nonostante fossi sicuro di averlo fatto), il che la dice lunga sul level design. E la cosa ancora più incredibile è che NON è corto, no, ci sono decine di missioni da completare (anche in cooperativa locale per 4 giocatori), troppe comunque.

Assieme a vari oggetti cosmetici sbloccabili con monete ottenute in-game…..o comprabili pagando 4 euro.

americano icona

Annunci

The Weakly Hobbyt #143

The Weakly Hobbyt #143

Numero di cinema d’animazione giapponese, di serie cult, di spartani ed ateniesi (e combattimenti cappa e spada in slow motion), di galli e romani, di grandi cieli. Sì, è una di queste intro, il multitasking ed il sonno quasi al limite dell’opzionale, e non saranno certo un paio di parole introduttive a convincervi, ma piuttosto la sostanza, la “carne” degli articoli. Quindi, bavaglio, forchetta e coltello, e buona lettura!

Leggi il seguito di questo post »

The Weakly Hobbyt #139

The Weakly Hobbyt #139

Libero dalle catene dell’umano vivere (leggesi: tolto di torno un fastidioso esame universitario e quindi con più tempo da dedicare ad alcune rubriche), il sottoscritto vi da un breve benvenuto al nuovo numero del Weakly Hobbyt, e si defila subito. Sapete come funziona, non perdete tempo qui, ci leggiamo sotto! 😉

Leggi il seguito di questo post »