News Checkpoint #26

Nelle notizie di oggi parleremo poco di giochi in senso stretto, purtroppo sono mancati degli annunci consistenti e temo che sarà così almeno fino al prossimo novembre quando verranno lanciate sul mercato le nuove console Microsoft e Sony. Quest’oggi quindi parliamo un po’ di servizi accessori, restyling e riedizioni in alta definizione.

I contenuti di oggi:

  • il family sharing secondo Valve;

  • Sony e il futuro di PS Vita;

  • il ritorno in alta definizione di Aveline.

Microsoft Valve e la rivoluzione del family sharing

Ricordate il tanto decantato family sharing che doveva esserci su Xbox One? Già, parlo al passato perché se ben ricordate oltre alla retromarcia sui drm, Microsoft si rimangiò le parole anche per quelle poche feature che avrebbero potuto fare seriamente la differenza durante la prossima generazione, e il family sharing è sicuramente una di queste.

Ebbene Valve ha appena annunciato che il family sharing approderà a brevissimo sulla piattaforma di digital delivery Steam: tramite la classica pagina creata ad hoc sul sito ufficiale, Valve ci illustra come funzionerà l’innovativo sistema di sharing.

Per attivare il family sharing basterà autorizzare un determinato pc tramite il proprio account, da quel momento in poi su quel pc si potranno utilizzare tutti i titoli della libreria dell’account condiviso, il che significa che si verrà a creare un sotto-account che avrà accesso alla Steam Cloud, agli achievement e ai servizi accessori della piattaforma in maniera indipendente dall’account principale.

Naturalmente ci sono alcune limitazioni: la prima riguarda il numero di dispositivi che è possibile autorizzare, possono essercene fino a 10 alla volta; la seconda riguarda i giochi, alcuni giochi che richiedono l’utilizzo di un account esterno o di una sottoscrizione non possono essere condivisi, così come non sarà possibile aggirare le restrizioni regionali dei giochi; la terza e più ovvia riguarda l’impossibilità di sfruttare la libreria contemporaneamente da due o più dispositivi differenti. Limitazioni tutto sommato ragionevoli a fronte di una possibilità potenzialmente immensa.

La beta dello Steam Family Sharing sarà presto disponibile per un numero limitato di account, per avere la possibilità di partecipare alla beta basta semplicemente unirsi al gruppo ufficiale della comunità ed attendere di essere selezionati.

Novità in vista per PS Vita

Durante l’ultima conferenza Sony Computer Entertainment Japan dello scorso 9 settembre, la casa giapponese ha annunciato due novità che riguardano la console portatile PlayStation Vita.

In primo luogo è stato annunciato un nuovo modello di PS Vita: la forma rimarrà praticamente identica al modello precedente ma sarà più leggera e meno spessa, inoltre avrà una memoria interna di 1 GB (la versione precedente ne era sprovvista), una maggiore autonomia (si parla di 6 ore contro le 5 dell’attuale modello) e sarà disponibile in diverse colorazioni come bianco, giallo, rosa, azzurro, ecc.

Il nuovo modello di PS Vita ha una forma più arrotondata.

La differenza principale con il modello precedente è però l’assenza dello schermo OLED in favore di un semplice schermo LCD, Sony quindi percorre la strada del rilancio della console attraverso un modello più economico che però, almeno per ora, resterà confinato al solo mercato giapponese dove costerà circa 19900 Yen (quasi 150 euro).

Il secondo prodotto annunciato è stato PS Vita TV, un modello di PS Vita pensato per essere collegato al televisore e funzionare come una home console. PS Vita TV può essere utilizzata tramite un Dual Shock 3 ed è in grado di leggere i giochi destinati alla console portatile Sony, esclusi quelli che sfruttano i due touchscreen (impossibili da trasporre sul pad della PS3).

Inoltre questo nuovo dispositivo sarà compatibile con il remote play di PlayStation 4 e potrà essere utilizzata per fare da tramite tra la console next-gen e un secondo televisore. PS Vita TV uscirà in Giappone a novembre e sarà venduta sia singolarmente al prezzo di 9950 Yen (circa 75 euro), sia in bundle con un Dual Shock 3 e una memory card da 8 GB per 15000 Yen (115 euro al cambio attuale).

La liberazione dell’alta definizione

Dopo diversi rumor circolati sulla rete negli ultimi giorni, Ubisoft ha confermato che Assassin’s Creed Liberation arriverà sulle home console in una versione riveduta e in alta definizione.

Lo spin off della serie Assassin’s Creed approdato solo su PlayStation Vita lo scorso anno verrà rilasciato anche su PC, Xbox 360 e PS3 nel corso del prossimo anno e sarà rilasciato solo in versione digitale. Assassin’s Creed Liberation HD avrà diverse novità tra cui una colonna sonora rimasterizzata, missioni extra ed alcune migliorie nel gameplay.

Data di rilascio definitiva e prezzo al momento sono sconosciuti.

Anche per questo giovedì è tutto, alla prossima settimana e ricordare che il 22 settembre riprende il Weakly Hobbyt!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: