Platformation #13: Spyro: A Hero’s Tail

spyro a hero's tail logo

Si ritorna a parlare di Spyro, di cui avevamo già parlato recensendo il primo sfortunato e pessimo Spyro dell’era PS2/NGC/XBOX. Speriamo meglio stavolta. Leggi il seguito di questo post »

Disgaea 5: Allegiance Of Vengeance [DEMO] [HANDS-ON]

Disgaea 5 logo

Se seguite il blog da un pò, potreste sapere della mia passione per la serie di Disgaea, quindi il fatto che sia qui a dire due parole sulla demo di Allegiance Of Vengeance (scaricabile da PS4 dal 22 settembre) si può dire era prevedibile.

Per non farci una retrospettiva sopra, Disgaea è una serie di gdr tattici/strategici nella vena di Final Fantasy Tactics o Front Mission: mappe a griglia, combattimento a turni, quel tipo di gdr. La serie è famosa per il suo stile anime davvero esagerato ma spesso auto-ironico, per i numeri davvero esagerati (in vari sensi), e francamente oltre allo stile folle e buffo ed il grinding c’è uno dei combat system più profondi che ho mai visto, con tantissime strategie possibili, personalizzazione e creazione dei personaggi estesa, e tanto tanto contenuto. Una delle mie serie preferite in assoluto, una di nicchia ma che si è guadagnata davvero il seguito, e certamente una delle migliori nel panorama dei gdr stile anime, che spesso ha tanta robaccia o mediocrità che comunque i fanatici comprano comunque “perchè ci sono ragazzine anime”, come quel casino di Mugen Souls per fare un esempio. Leggi il seguito di questo post »

The Green Inferno [RECENSIONE]

The-Green-Inferno-Eli-Roth-Film

Vi mancavano le evirazioni effettuate da cannibali pronti ad aprire costole e fare stufato dei più vicini reporter? Ricordate con nostalgia quando Joe D’Amato infilava coltelli in feti (o viceversa) o gli faceva sbranare da ominidi con la pelata? Beh, accendete un cerino ad Eli Roth che con The Green Inferno riporta nelle sale il cannibal movie con un film che fin dal titolo tributa il celeberrimo Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato….

Però diavolo se ce n’è voluto per vederlo uscire nella sale, rimandato due volte a causa di gabilli finanziari e burocratici (in sintesi è questo, se volete informarvi di preciso vi incoraggio a farlo), ed anche quando i cartelloni pubblicitari nei cinema avevano una data precisa (il 24 settembre 2015 nella mia zona, per la precisione) non uscì, sparendo in silenzio dalla programmazione dei vari cinema italiani. Leggi il seguito di questo post »

Dungeon Travelers 2: The Royal Library And The Monster Seal PSVITA [DEMO] [HANDS-ON]

Dungeon Travelers 2 logo

Volevo parlare della demo di Disgaea 5 che doveva uscire sul PSN europeo lo stesso giorno di questa, ma nel frattempo ho dato un’occhiata a questa e ho scritto qualcosa mentre aspettavo.

(Recensione di The Green Inferno in arrivo a breve, giusto per dirvelo, non c’entra niente con questo)

Giusto per curiosità e perchè la Nippon Ichi rilascia poche demo, cosa che credo dovrebbe fare di più. Al contrario, dovrebbe smettere di portare fuori dal giappone roba come questa…. Leggi il seguito di questo post »

[EXPRESSO] No Escape – Colpo Di Stato

No escape colpo di stato

Se la presenza di Owen Wilson in un thriller/drammatico con una premessa forte ed attuale come questa vi ha fatto alzare il sopracciglio o vi ha incuriosità, sappiate che non siete stati attirati in una trappola, affatto. La premessa del film è presto detta: Jack Dwyer è un uomo d’affari per una compagnia che costruisce e mantiene acquedotti, e nonostante una sua scoperta importante, l’affare sfuma, e per le difficoltà economiche dell’azienda viene costretto ad andare a vivere con la famiglia in una città del sud est asiatico (non nominata, ma presumo il Laos).

Ma l’arrivo di Jack sembra scatenare una brutale e sanguinaria guerra civile da parte di ribelli che vogliono rovesciare il governo ed uccidere tutte le persone legate alla compagnia di Jack, incluso lui stesso e la sua famiglia, che si trovano a dover sopravvivere in qualsiasi modo possibile, cercando di fuggire dai ribelli che non si fanno problemi a sterminare stranieri o locali pur di raggiungerlo…

Decisamente tutt’altro che ovattato, il film di John Erik Dowdle affronta tematiche attuali e per quanto non così tagliente il risvolto politico dietro a questa guerra civile è uno da considerare, e lo fa con un thriller drammatico dotato una ottima tensione, una violenza realistica, feroce ma tutt’altro che gratuita ed una sensazione di fragilità, ben recitato da un cast molto noto (con Wilson che si rivela più capace del previsto nel ruolo) e con una buon ritmo. Quello che gli impedisce di essere meglio è la dose di “americanate” come improbabili salvataggi in extremis dei personaggi, che se non stonano con il tono realistico ricercato dal film, ci vanno davvero vicino. Ed i dialoghi tra Jack e la sua famiglia… un po’ sapidi ed “ammericani”.

No Escape è un buon thriller/drammatico, efficace e ben diretto. Non eccelso, ma consigliato.

expresso icona

Delicious In Dungeon: il manga su come fare il filetto di mostro… nel dungeon!

Delicious In Dungeon cover

Non parlo di manga molto su queste pagine, perchè come regola mia voglio che sia qualcosa di finito per poterlo giudicare, motivo per cui non mi vedete recensire roba come One Piece, Billy Bat, D.Gray-Man o Dorohedoro, per dire dei nomi a caso. Ma in questo caso ho trovato qualcosa di troppo bizzarro per non parlare, anche se si tratta solo di una breve impressione e commento a caldo. Leggi il seguito di questo post »

Self/Less (2015) [RECENSIONE]

selfless 2015 poster

Penso che essere onesti con i propri lettori sia una cosa importante, motivo per cui vi dico subito che non ho una grandissima opinione di Tarsem Singh (chiamato anche solo Tarsem), meglio noto per il suo The Cell (urgh). Ma d’altro canto adoro questi soggetti fantascientifici, ed il tema di questo è uno che non viene trattato spesso, quindi eccomi a tirare la mia moneta e sperare di non vedere cavalli segmentati stavolta.

Avere molti soldi è una magra consolazione quando siete un anziano malato di un cancro allo stadio terminale. Ma le vostre ricchezze vi permettono di tentare una rischiosa procedura medica, la quale vi permette di trasferire il vostro io in un altro corpo, uno giovane e sano. Una soluzione ideale, ma come spesso capita, questa situazione utopica incomincia presto ad infrangersi quando l’uomo viene a conoscenza dei segreti del corpo ospite, che incomincia a comportarsi in maniera strana… Leggi il seguito di questo post »